La Lega: “Il Pd vuole liberalizzare la cannabis”

Pubblicato il 6 Dicembre 2011 - 19:37 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Il Pd vuole legalizzare la cannabis, con tanto di disegno di legge presentato in Senato. Così dice la Lega. Succede che la senatrice del Carroccio Irene Aderenti bacchetta il Pd per una proposta di legge in tema di droghe leggere: “A fronte della grave crisi finanziaria internazionale che sta investendo da tempo la zona Euro, a fronte di una manovra tremenda che non risolleverà il Paese, ma certamente danneggerà famiglie, lavoratori e imprese del nord a favore di banche e tecnocrati europei, mentre la Lega sta responsabilmente difendendo la sua gente, cosa fa il Pd? Tramite i suoi senatori sta depositando un ddl volto a legalizzare la coltivazione a fini di commercio, l’acquisto, la produzione e la vendita di cannabis e di prodotti da essa derivati. Mi pare che questo ddl, così come la proposta di regalare la cittadinanza ai minori stranieri nati in Italia, sia l’ultimo dei problemi che i cittadini sentono come urgente. Il Pd si è proprio ridotto alla canna”, scrive la Aderenti.

E’ andata proprio così? Non proprio: due senatori del Pd, Roberto dalla Seta e Francesco Ferrante, hanno presentato un ddl sulle “Norme per la legalizzazione dei derivati della cannabis indica”. Il progetto permetterebbe di vendere e coltivare canapa indiana e derivata dietro autorizzazione del Governo. Non una posizione del Pd, in ogni caso, ma la proposta di due senatori a titolo personale.