Salvini: “Fermare l’invasione”. Ma a Macerata i migranti negli ultimi 5 anni sono diminuiti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2018 8:29 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2018 8:30
Matteo Salvini (foto Ansa)

Matteo Salvini (foto Ansa)

MACERATA – I dati li ha raccolti l’Huffington Post consultando il sito dell’Istat. E i dati parlano chiaro: negli ultimi cinque anni i migranti a Macerata, dal 2012 al 2017, non sono aumentati, ma sono diminuiti. Erano 32.267. Ora sono 31.020. Numeri che stridono con le parole di Salvini che, parlando del raid razzista di Macerata, accusava una presunta invasione in atto:

“È chiaro ed evidente che un’immigrazione fuori controllo, un’invasione come quella organizzata, voluta e finanziata in questi anni, porta allo scontro sociale – ha precisato il candidato premier – Quindi nei termini previsti dalla legge, con la certezza della pena conto di riportare sicurezza e tranquillità nelle nostre città”. Per poi aggiungere: “La condanna e la certezza della pena sono alla base di ogni società civile, detto questo bisogna bloccare ulteriori arrivi”.

Sulla stessa linea Giorgia Meloni:

“Macerata. Italia in piena emergenza sicurezza. Oggi una sparatoria, un gesto folle da criminali squilibrati, senza alcuna possibile giustificazione. Così si è ridotta l’Italia in mano alla sinistra. Chiediamo condanne esemplari e certezza della pena per chi attenta alla sicurezza dei cittadini. È tempo che gli Italiani tornino a credere in uno Stato che garantisca loro sicurezza, ordine e legalità”.

Parole che però non tengono conto dei numeri. Dei numeri Istat. Numeri che continuano a dire che a Macerata, dal 2012 al 2017, i migranti sono diminuiti.