Milano, i mezzi di assistenza esentati dal ticket per l’Area C

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 20:29 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 20:42

Giuliano Pisapia (Foto LaPresse)

MILANO – Al primo incontro degli assessori con i cittadini delle varie zone di Milano sull’Area C l’assessore alla Mobilità e ambiente Pierfrancesco Maran è stato duramente contestato. Il sindaco Giuliano Pisapia ha accusato le opposizioni di strumentalizzare la protesta.

Il secondo incontro è in programma mercoledì alle 20.45 nella Sala Consiliare di Zona 5 di viale Tibaldi 41. All’incontro ci sarà l’assessore al Commercio e alle attività produttive Franco D’Alfonso. Altri incontri sono previsti per giovedì, venerdì e sabato.

L’ultima delle esenzioni al pagamento del ticket decise dal Comune riguarda i mezzi degli enti e delle associazioni no profit che svolgono attività di assistenza ai malati. I volontari che devono usare la propria auto per prestare servizio di assistenza riceveranno dal Comune un contributo che fungerà da rimborso dei ticket pagati per entrare nella Cerchia dei Bastioni.

Anche i malati cronici saranno esentati dal ticket per sottoporsi a cure in strutture nell’Area C. Esenzione anche per gli spostamenti che il malato cronico dovrà fare per raggiungere il luogo di lavoro, se la sua patologia non gli permette di usare un mezzo pubblico.

Giovedì 12 l’assessore Maran presenterà anche la rete di monitoraggio del Black Carbon, attivata dal Comune di Milano attiva con Area C per valutare l’esposizione alle componenti più tossiche delle polveri sottili, ovvero le PM10, PM2.5 e PM1.