‘Ndrangheta a Milano: la Moratti chiede la revoca del revisore Pilello, legato alle cosche

Pubblicato il 22 luglio 2010 20:48 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 21:12

Il sindaco di Milano Letizia Moratti ha chiesto la revoca dal collegio dei revisori dei conti di due società partecipate dal Comune (Metropolitane Milanesi e Agenzia mobilità ambiente e territorio) di Pietro Pilello il cui nome compare in una delle ordinanze di custodia cautelare che nei giorni scorsi hanno portato al maxi blitz contro la ‘ndrangheta nel Nord Italia.

Il primo cittadino ha detto: ”Oggi ho scritto al presidente di Amat e di Mm per chiedere la revoca di un revisore che era a cena con un capomafia”.

Anche se Pilello non risulta indagato, la Moratti ha comunque chiesto che venga allontanato dalle società di cui il Comune è azionista: ”Questa è l’unica posizione che un’istituzione può prendere. Non posso pensare di avere il benché minimo sospetto che persone che lavorano per conto del Comune possano essere anche solo marginalmente coinvolte in problemi di mafia”.