Partiti: 15 milioni per la cassa integrazione dei dipendenti

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2013 9:10 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 9:10

parlamentoROMA – Dipendenti dei partiti, arriva la cassa integrazione. La Commissione affari costituzionali ha appena approvato tagli per un milione di euro ai partiti. Ma in compenso ne arrivano 15 per la cassa integrazione per i dipendenti che non potranno mantenere il loro posto dopo che la nuova legge sul finanziamento ai partiti sarà realtà. Scrive il Corriere della Sera:

In compenso, un emendamento da parte del Partito democratico al testo governativo apre a una novità negli ultimi mesi assai discussa: la cassa integrazione per i dipendenti dei partiti.

Quella cassa integrazione è una proposta Pd:

Detto fatto, in luglio il Pd aveva presentato l’emendamento che proponeva di estendere «le disposizioni in materia di trattamento straordinario di integrazione salariale e i relativi obblighi contributivi, nonché la disciplina in materia di contratti di solidarietà» a chi lavora nei partiti. Il centrodestra aveva avuto reazioni diverse, ma a quanto sembra si è poi convinto. E l’emendamento è stato approvato: la copertura dovrebbe derivare dai risparmi sull’abolizione del finanziamento pubblico diretto.