Pd, Luigi Zanda: “Crisi governo non conviene al Pdl, non andremo al voto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2013 13:44 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2013 13:45
Pd, Luigi Zanda: "Crisi governo non conviene al Pdl, non andremo al voto"

Luigi Zanda (Foto LaPresse)

ROMA – “Una crisi di governo non conviene al Pdl, tanto non andremo al voto”. Luigi Zanda, capogruppo al Senato del Pd, lo dichiara in un’intervista al Corriere della Sera e spiega che senza una nuova legge elettorale non si tornerà alle urne.

Zanda spiega nell’intervista:

“Non credo che il Pdl aprirà una crisi che non può portare a elezioni immediate. Una legge elettorale che fa schifo ci fa rifiutare il ritorno al voto. Non è accettabile che il Pdl voglia far cuocere l’Italia e il governo Letta a fuoco lento, con questo stillicidio di minacce. Le dimissioni non si annunciano, ma si danno”.

Il capogruppo dei senatori Pd chiede al Pdl di “prendersi le loro responsabilità”:

“Se vogliono stare al governo ci stiano in modo pieno, altrimenti lo dicano chiaramente”.

Il governo a larghe intese, spiega Zanda, “è durissimo”:

“perché sono gravissimi i problemi del Paese, perché c’è una alleanza di necessità con un nostro avversario politico naturale e perché la quotidiana minaccia di staccare la spina rende tutto più difficile. A Berlusconi vorrei ricordare che il mondo ha dei problemi più grossi del suo destino personale”.