Politica Italiana/ E se si facesse la Lega Sud? Con Miccichè, Poli Bortone, Scopelliti e magari con Carfagna presidente

Pubblicato il 6 Luglio 2009 19:50 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2009 19:50

Se si fa, dice qualcuno, sarà la più grande novità politica dei prossimi anni, pari solo, forse, alla scossa data al sistema politico dalla fondazione e dall’ascesi della Lega Nord. Parliamo, se non si fosse capito, della Lega Sud, il nuovo progetto di cui la scienza nota come fantapolitica ha recentemente cominciato a parlare.

Se il nord ha trovato una rappresentatività nel partito di Bossi, perché la parte bassa dello stivale non nutrirebbe le stesse legittime aspirazioni? Questo l’assunto di fondo del nuovo progetto, invero ancora nello stadio più che germinale. A rincuora i futuri partigiani della Lega Sud sono i risultati che il Movimento per le Autonomie ha conseguito in Sicilia, malgrado proprio gli attriti col partito berlusconiano che hanno minacciato la stabilità dell’isola nelle ultime settimane.

Luigi Crespi, noto sondaggista, esperto del marketing politico (lui l’ideatore del Patto con gli italiani) si dilunga in una recente intervista su  questo partito che unirebbe tutte le regioni del Mezzogiorno. E se gli si chiede quali sono i nomi per la leadership ci si sente rispondere Miccichè, Poli Bortone, Scopelliti e dulcis in fundo la Carfagna.