Politici sul web, ecco come monitorarli: arrivano Polis Meter e Netsentiment

Pubblicato il 28 Gennaio 2013 - 11:30| Aggiornato il 7 Maggio 2022 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Mentre il dibattito politico e la campagna elettorale si spostano sempre più sul web, c’è chi si interroga su come monitorare i politici in rete. Polis Meter e Tiscali Netsentiment sono i primi due strumenti in grado di monitorare i messaggi e misurare l’attenzione generale verso i temi della politica e dei loro protagonisti.  Il primo è una piattaforma interattiva con sei pannelli che misurano nell’immediato l’andamento dei dibattiti. Il secondo rileva in tempo reale le menzioni pubblicate in rete sui candidati social, blog, forum.

Internet ha ormai 20 anni di vita ma è solo in queste elezioni politiche del 2013 che la rete, attraverso i social network, sta giocando un ruolo cruciale nella campagna elettorale. Tra i giovani da diverso tempo il web ha sostituito la televisione come media di intrattenimento principale. Beppe Grillo proprio su internet ha costruito la nascita e l’ascesa del Movimento 5 stelle. E ora nch gli altri leader lo inseguono in quella ingarbugliata giungla che è la rete.

PolisMeter.it nasce dalla capacità di analisi dei social media di Blogmeter ed è una piattaforma interattiva con sei pannelli (widget) che restituiscono un immediato riscontro sull’andamento dei dibattiti. I sei pannelli indicano i cinque politici più citati su tutta la rete (Web Mentions Trend); i temi più seguiti e rilanciati su Twitter (Hashtag Cloud); i cinque tweet di politici e partiti più virali (Top Tweets); e i messaggi e i commenti scritti sulle pagine Facebook dei partiti e dei politici che hanno raccolto il maggior consenso (Top Facebook Status Updates).

A questo si aggiungono le ‘Twitter Performances’ e le ‘Facebook Performances‘ che indicano rispettivamente gli account e le pagine che hanno ricevuto il maggior seguito in termini di follower e menzioni su Twitter, e di like, commenti, condivisioni e post spontanei dei fan, su Facebook.

Più orientata al gradimento la piattaforma Tiscali Netsentiment, che rileva in tempo reale le menzioni pubblicate in rete sui candidati utilizzando le fonti pubbliche disponibili (Facebook, Twitter, blog, forum, news) e le elabora secondo parametri quantitativi e qualitativi. Il risultato è un indice di popolarità in rete che viene calcolato in funzione di tre parametri: il numero totale di menzioni rilevate sul candidato negli ultimi 7 giorni, il social impact di ogni singola menzione (condivisione, like, retweet, e simili) e il sentiment positivo, negativo o neutro espresso nel post nei confronti del candidato.