Quirinale, Renzi apre a Bersani: “Il nome lo scegliamo insieme”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Gennaio 2015 11:13 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2015 11:13
Quirinale, Renzi apre a Bersani: "Il nome lo scegliamo insieme"

Quirinale, Renzi apre a Bersani: “Il nome lo scegliamo insieme”

ROMA – Il nome del candidato al Quirinale scelto insieme, compattando minoranza a maggioranza Pd. Matteo Renzi tende la mano a Pierluigi Bersani con la proposta di scegliere insieme un nome, giovedì. Scrive Repubblica:

“Il nome del Quirinale lo voglio e lo devo concordare con la minoranza. Per me il metodo non cambia, anche dopo lo scontro sull’Italicum“, dice il premier incontrando a Palazzo Chigi la delegazione che farà gli incontri con gli altri partiti, tra martedì e mercoledì della prossima settimana. Roberto Speranza propone: “Riuniamo prima i gruppi parlamentari nostri, poi vediamo gli altri gruppi”. Così il candidato sarà targato Pd, in modo chiaro. Non patto del Nazareno, come sospettano in tanti.

L’apertura è quasi un passo obbligato dopo le tensioni sul voto sulla legge elettorale. Proprio sull’elezione del presidente della Repubblica giovedì c’è stato un duro scontro a distanza tra le due anime Pd. Stefano Fassina sosteneva che Renzi fosse il “mandante” dei 101 democratici che nel 2013 affossarono Prodi. Ipotesi subito smentita dallo staff di Renzi. Venerdì sull’argomento è intervenuto Gianni Cuperlo, non esattamente un renziano:

“Io non credo che Renzi sia stato il mandante di alcunché. Credo che la battuta di Stefano Fassina sia come quando il piede scivola sul pedale. In quella vicenda credo siano confluiti calcoli miopi all’interno del Partito da più parti. Non sarebbe tollerabile per il Paese un altro passaggio a vuoto come quello della precedente elezione del Capo dello Stato”.