Regionali: per il Giornale da Fini dichiarazioni “infelici”, vada in vacanza sino a lunedì

Pubblicato il 25 Marzo 2010 10:05 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2010 10:05

«La campagna elettorale alla rovescia del presidente della Camera Gianfranco Fini sconcerta gli elettori e danneggia il Pdl: altro che caserma, sembra un casino. Non gli chiediamo di impegnarsi per portare consensi. Ma almeno taccia».

E’ quanto sostiene un editoriale del Giornale a firma del direttore Vittorio Feltri dal titolo: “Fini non sa che domenica si vota. Quando parla, parla contro il partito”. Feltri attacca Fini scrivendo che il presidente della Camera «anche se non ha più la camicia nera, si comporta come se ce l’avesse ancora e se ne frega di portare acqua al mulino del partito e fa il contrario di quanto ci si aspetterebbe dal numero due del Pdl che, pertanto, molti considerano più un casino che una caserma, e noi tra questi».

L’editoriale del Giornale prosegue con una serie di citazioni di dichiarazioni “infelici” fatte da Fini nel corso dell’ultimo mese che secondo Feltri vanno nel senso di “remare contro” al Pdl. L’ultimo mese di campagna elettorale dimostra, secondo il quotidiano, «l’abisso esistente tra i due fondatori del Pdl».

Per questo Feltri consiglia a Fini di «prendersi una licenza premio per una breve vacanza. Giusto il tempo di arrivare a lunedi», ultimo giorno per votare.