Roma, Ignazio Marino attaccato da Maroni: “Roma è allo sfascio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 20:38 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 20:39
Roma, Ignazio Marino attaccato da Maroni: "Roma è allo sfascio"

Roma, Ignazio Marino attaccato da Maroni: “Roma è allo sfascio”

ROMA – Ignazio Marino di nuovo sotto attacco. Proprio mentre sembra concretizzarsi una “mini-pax” tra Governo (Nazareno) e il primo cittadino di Roma dopo giorni di polemiche, non detti, indiscrezioni, l’attacco arriva dalla Lombardia, e per la precisione dal governatore della Lombardia Roberto Maroni. “Stiamo dando l’immagine di un’Italia allo sfascio, Roma, e un’immagine invece di un’Italia di eccellenza, Milano e l’Expo – sostiene riferendosi ai problemi dell’aeroporto Leonardo Da Vinci – E’ veramente uno scandalo e una vergogna che succedano queste cose, il Governo dovrebbe intervenire, ma non lo fa”.

“Ci troviamo con un monocolore del Pd – punta il dito pure l’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli criticando il recente rimpasto della giunta romana -. Renzi ha scelto di confermare doverosamente il mandato di Marino e si è preso un grande rischio”. Il Giubileo? “In 4 mesi non si è fatto nulla. Non c’è neanche un coordinatore. Le istituzioni collaborino oppure – avverte – sarà il caos”.

Dulcis in fundo, un recentissimo articolo dell’Osservatore Romano, ha bollato la situazione di Fiumicino come l'”ennesimo, nuovo capitolo della lunga crisi che sta soffocando Roma, ormai un caso politico”. Insomma, le grane al chirurgo dem non mancano. Anche se i giorni più traballanti – quelli successivi alla seconda ondata di arresti di Mafia Capitale – sembrano alle spalle. Solo ieri, dal palco della Festa dell’Unità di Roma, il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi ha affermato che “il Pd sostiene Marino, il Governo farà la sua parte. Lui è riuscito a dimostrare che è onesto però l’importante ora è che sia pulita anche Roma, deve governare”.

E, per tutta risposta il primo cittadino ha brindato a Roma e al Pd sottolineando il “lavoro straordinario” che si sta facendo. Ora più che mai, il futuro dell’amministrazione sta scritto negli atti che verranno prodotti da qui a breve, per risolvere i problemi concreti dei romani, dalla mobilità alla pulizia delle strade. Anche – ma non solo – in vista dell’inizio dell’Anno Santo.

Ed ecco che sono in arrivo i 300 nuovi spazzini, preannunciati pochissimi giorni fa dal sindaco. E la responsabile dell’Ambiente Estella Marino promette: “C’è bisogno di un programma ferreo per arrivare a ripristinare il decoro entro settembre e io sto seguendo personalmente l’applicazione di questo programma”. L’Aula Giulio Cesare intanto si prepara alla maratona sull’assestamento di bilancio che potrebbe avere il suo via libera in nottata, sul filo delle scadenze di legge.