Roma M5S: Assemblea capitolina senza presidente. Si dimette Stefàno (a tre mesi dall’arresto di De Vito)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Luglio 2019 13:25 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2019 13:25
Roma M5S: Assemblea capitolina senza presidente. Si dimette Stefàno (a tre mesi dall'arresto di De Vito)

Roma M5S: Assemblea capitolina senza presidente. Si dimette Stefàno (a tre mesi dall’arresto di De Vito)

ROMA – Il consigliere M5S Enrico Stefàno ha comunicato le sue “dimissioni immediate ed irrevocabili dalla carica di vice presidente vicario dell’Assemblea Capitolina”. Stefàno ha di fatto svolto le funzioni di presidente dell’Aula da quando fu arrestato il presidente Marcello De Vito tre mesi fa, momento in cui lo stesso Stefàno fu ‘designato’ suo successore.

Ma la revoca di De Vito e, quindi, la successiva nomina di Stefàno a presidente dell’Aula Giulio Cesare non è mai arrivata, a causa di un parere legale degli uffici capitolini che avrebbe paventato il rischio di richiesta danni da parte di De Vito per questa operazione. Di qui lo stallo nella maggioranza, in cui si sono registrate posizioni differenti sul da farsi.

Stefàno, per ora, non ha dato alcuna spiegazione alle sua scelta (lo farà “a mente fredda”) ma, secondo qualche collega di maggioranza, sarebbe proprio questa la causa alla base delle dimissioni.

5 x 1000

“Ovviamente resta il mio pieno e incondizionato appoggio alla maggioranza e a Virginia, che in questi tre anni sta facendo un lavoro straordinario e merita il supporto di tutti, amministratori e soprattutto cittadini – le parole che Stefano affida a Facebook -. Continuerò a lavorare per Roma, che amo, dando il massimo per vedere realizzata la nostra idea di città”. (fonte Ansa)