Salvini a Biella, il candidato Claudio Corradino si inginocchia e gli bacia la mano

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 maggio 2019 9:49 | Ultimo aggiornamento: 2 maggio 2019 9:50
Salvini a Biella, il candidato Claudio Corradino si inginocchia e gli bacia la mano

Salvini a Biella, il candidato Claudio Corradino si inginocchia e gli bacia la mano

BIELLA  –  E’ interista, il ministro è milanista, e così Claudio Corradino, candidato sindaco della Lega a Biella, si genuflette di fronte a Matteo Salvini e gli bacia la mano per chiedere perdono. Scene medievali che diventano attualità nella campagna elettorale di uno dei due partiti di governo. 

Il siparietto è stato ripreso e fotografato dai sostenitori presenti al comizio che si è tenuto sabato 27 aprile nella piazza centrale della città piemontese, impegnata alle amministrative del prossimo 26 maggio, ed è stato rilanciato sul web. 

Salvini, di dichiarata fede milanista, stava parlando di Corradino quando ha scoperto che questi era interista: “Questo non me lo dovevi dire, non me l’avevi detto. E’ interista. Vabbè, io ormai di calcio non parlo. Di calcio è meglio che non parli”. 

A quel punto Corradino si è inginocchiato e ha preso la mano del ministro dell’Interno per baciarla. Un gesto che ricorda quello del baciamano ricevuto sempre da Salvini ad Afragola (Napoli) da parte di un sostenitore. 

Corradino, sindaco di Cossato, ha poi cercato di ridimensionare il suo gesto: “Era uno scherzo, come hanno potuto ben vedere le quattromila persone presenti, poi l’episodio è stato strumentalizzato da sinistra e M5S — ha detto al Corriere della Sera —. Semplicemente, quando ho confessato la mia fede interista ad un grande tifoso milanista come Salvini, il ministro ha detto ‘bene, allora me ne vado’… Così per trattenerlo ho fatto quel siparietto. Era palesemente una battuta, anche perché io non mi genufletto davanti a nessuno”. (Fonte: Corriere della Sera)