Sardine offese su Facebook da direttore Aler (case popolari) lombardo: “Infilatevele nel c…” FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Novembre 2019 22:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2019 23:25
sardine offese su Fcebook

Il post offensivo apparso su Facebook

BRESCIA – Un post su facebook ha scatenato la polemica politica. “Le sardine infilatevele nel c…”, evidentemente quello degli imbecilli è un gene”. Sono le parole usate da Corrado Della Torre, direttore generale di Aler, l’ente che gestisce le case popolari di Brescia-Mantova-Cremona in quota Lega.

“Sono dichiarazioni becere e vergognose, Della Torre ogni volta che parla rappresenta un ente regionale di primo piano, non può parlare come un odiatore qualsiasi” ha detto Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia. “Il movimento delle sardine – ha aggiunto – al di là di quello che esprime, va rispettato soprattutto da chi riveste ruoli di vertice nell’amministrazione di beni pubblici”.

Ferrara, sindaco Alan Fabbri: “Pronto ad incontrare le sardine”

Intanto da Ferrara arrivano segnali distensivi da parte del sindaco Alan Fabbri, appartenente anche in questo caso alla Lega Nord. Ospite a “Omnibus”, il primo sindaco di centro destra nella storia della città, ha dichiarato: “Le sardine che manifesteranno in piazza a Ferrara la porta del Comune è sempre aperta: sono disponibile a incontrare gli organizzatori e ad ascoltare idee e proposte”.

Sabato prossimo, ci sarà una manifestazione in città: “L’occasione è ottima per uscire dagli schemi della contrapposizione: la nostra amministrazione si è insediata da poco, stiamo costruendo le basi per il futuro della città e siamo aperti al dialogo con chiunque abbia qualcosa da dire e voglia contribuire al bene comune, superando le logiche della strumentalizzazione politica”, ha spiegato ancora Fabbri.

Fonte: Ansa, Facebook

sardine offese su Fcebook

Il post offensivo apparso su Facebook