Sondaggio Emg: Grillo cresce ancora e va al 19,3%. Il Pd sale al 25,1. Pdl giù

Pubblicato il 18 Giugno 2012 20:35 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2012 20:35

Beppe Grillo (Lapresse)

ROMA – Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo si conferma il secondo partito d’Italia. Dopo aver agganciato il Pdl al 18% tre settimane fa, il movimento di Grillo lo ha staccato ancora, confermandosi da solo in seconda posizione, al 19,3%, dietro un Pd primo e in ripresa, a quota 25.1%. Il sondaggio realizzato da Emg per il Tg La7 conferma quindi la continua ascesa dei grillini. Sono bastate solo poche settimane, con le amministrative a fare da propulsore, perché Beppe Grillo conquistasse il titolo di secondo partito italiano.

Un traguardo storico. Storico per Grillo e per un movimento nato 3 anni fa. Ma storico anche per il partito di Berlusconi, mai come ora in caduta libera a livelli, fino a un anno fa, ritenuti impensabili. Nel centrodestra infatti il Pdl è a quota 18,2%, la Lega perde uno 0,4 e va al 4,6%. In calo anche La Destra di Francesco Storace che passa dal 2,1% all’1,9.

Per quanto riguarda il centro, Fli è a quota 2,7%, in calo dello 0,3, l’Udc riprende percentuali ancora e sale al 6,7%. Sotto la soglia dell’1% ci sono invece Mpa, allo 0,6, e Api, allo 0,3.

Nel centrosinistra non guadagna consensi solo il Pd. Anche Sel di Nichi Vendola è in ripresa e sale al 6%. L’Idv guadagna uno 0,3 e va al 6,8%.

Ma tutti i voti presi dal centrosinistra e da Grillo vanno a far scendere il dato dell’astensione, che cala di quasi 2 punti, dal 33,1% al 31,2. Sono il 14,6% invece gli indecisi ed il 2,6% coloro che lascerebbero bianca la scheda.

Guadagna un 1% la fiducia assoluta nel premier Mario Monti, che è salita al 41%. Sei mesi fa era sopra quasi al 60%.