Clini: “Spending review per l’Iva, benzina e tagli ai partiti per i terremotati”

Pubblicato il 1 Giugno 2012 - 08:55 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – I 4 miliardi della spending review saranno utilizzati per evitare l’aumento dell’Iva. Gli aumenti sulle accise della benzina ed il dimezzamento del contributo ai partiti daranno 500 milioni di euro per i terremotati. Queste le dichiarazioni del ministro dell’Ambiente Corrado Clini a Uno Mattina su Rai1.

Clini ha dichiarato: “L’impegno del governo è evitare l’aumento di due punti dell’Iva. Gli effetti della revisione della spesa si vedranno verso l’autunno. Per gli anni 2013 e 2014 è previsto un miliardo l’anno dall’evoluzione della riduzione della spesa e dalla rifinalizzazione dei bilanci pubblici. Il monte spesa su cui stiamo lavorando è di 100 miliardi”.Dunque i soldi della spending review non saranno destinati ai danni causati dal terremoto in Emilia Romagna.

Il ministro ha poi spiegato che gli interventi del governo per le zone terremotate dell’Emilia ammontano a 500 milioni di euro: ”420 dalle accise sulla benzina e 80 dal dimezzamento del contributo ai partiti”. Clini ha quindi sottolineato anche il lavoro che si sta facendo in ambito Ue per ”liberare dai vincoli dei patti di stabilità infrastrutture prioritarie per lo sviluppo e tra queste la rimessa in funzione dell’economia emiliana”.

Clini ha parlato poi  della necessità della ”messa in sicurezza dal rischio sismico per prevenire i danni anche sugli edifici storici” come avvenuto per la Basilica di Assisi ”ricostruita contro il rischio sismico”. Per il ministro ”si puòfare”. Per quanto riguarda l’Emilia e le sue industrie il ministro ha escluso qualsiasi delocalizzazione fuori dalla regione ”altrimenti si spezzerebbe un network vitale”.

In generale sulla messa in sicurezza del territorio anche dal rischio idrogeologico Clini è’ tornato sul piano da oltre 40 miliardi in 15 anni, un parte anche con risorse Ue.