Torino, gay espulso da un congresso Pdl?

Pubblicato il 27 Febbraio 2012 18:04 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2012 18:10

TORINO, 27 FEB – Botta e risposta oggi tra il Pdl del Piemonte e l'associazione di gay di destra GayLib che in una nota ha accusato il partito di aver deliberatamente espulso, durante il congresso provinciale di ieri, a Torino, un esponente dell'associazione. ''Chiediamo chiarezza ai vertici del partito – spiega Enrico Oliari, presidente nazionale di GayLib – poiche' se discriminazione vi e' stata, si ponga rimedio''.

''Apprendo con sdegno – dice Agostino Ghiglia, vicecoordinatore vicario Pdl Piemonte – le illazioni secondo cui un membro di Gay Lib sarebbe stato allontanato, in quanto militante gay, dal congresso. Voglio precisare che il militante non e' stato allontanato per i suoi 'orientamenti affettivi e sessuali' bensi' perche', senza averne titolo, si era appropriato di un pass da scrutatore di seggio per introdursi nell'area in cui si svolgevano le operazioni di voto''. Per Ghiglia si tratta di ''una polemica fuorviante e infondata, un'offesa grave e inaccettabile ai principi di liberta' cui il PdL si ispira''.