Vendola: “Le primarie del Pd non sono un capriccio ma una spinta di vita”

Pubblicato il 29 Novembre 2010 20:01 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 21:00

Nichi Vendola

”Le primarie non sono un capriccio o una invenzione mia, sono una esigenza di rivitalizzazione del centrosinistra”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia e leader di Sel, Nichi Vendola, a margine di un incontro con il governo sui rifiuti.

”Sono – ha proseguito – una spinta insopprimibile del popolo. Con le primarie si determina il contrario dello stato depressivo che talvolta cattura il centrosinistra, è una vera spinta di vita, le primarie immettono un alito profumato nel centrosinistra che dice parole che sono in sintonia con la società. Le primarie ci aiutano a salire sui tetti e dai tetti vedere la crisi della società italiana e un orizzonte differente”. Per Vendola, ”il recinto del centrosinistra va sottoposto ad una formidabile spinta verso l’innovazione. E’ questo un tema più interessante rispetto all’esorcismo del fantasma che è il mio identikit”.