Violenza sessuale/ Sì della Camera al ddl. Aggravante se il reato viene commesso sul luogo di lavoro e se la vittima è disabile

Pubblicato il 8 Luglio 2009 17:38 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 17:39

Disabilità e luogo di lavoro saranno le aggravanti in caso di violenza sessuale. Così ha deciso la Camera che ha approvato oggi con voto segreto il testo sugli abusi sessuali. E sugli emendamenti che prevedono un aumento di pena per gli stupratori è arrivato il sì bipartisan di Pd e Pdl.

Le circostanze aggravanti scatteranno se il reato viene compiuto “in luoghi di lavoro, con abuso delle relazioni di ufficio o di prestazione d’opera” e se a subire la violenza è una persona disabile. Tra le pene accessorie per chi commette stupri, “l’interdizione dai pubblici uffici” e “la sospensione dell’esercizio della professione o di un’arte”.