Ucraina. Cameron, anche gli ”amiconi di Putin” sono a rischio sanzioni

Pubblicato il 26 Luglio 2014 11:08 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2014 11:10
Il miliardario Alisher Usmanov amico di Putin

Il miliardario Alisher Usmanov amico di Putin

GB, LONDRA – Sono i miliardari ”amiconi di Putin” che rischiano di subire le nuove sanzioni che si stanno discutendo in sede Ue per la crisi in Ucraina. Lo ha dichiarato il premier britannico David Cameron a Bbc Radio, sottolineando come sia ”molto chiaro” che fra questi rientrano anche i ricchi imprenditori russi che hanno scelto di vivere a Londra.

”Dobbiamo inasprire le sanzioni contro gli amiconi di Vladimir Putin ovunque essi vivano”, ha precisato il premier. Cameron ha detto che con le sanzioni non si vuole di certo colpire in modo indiscriminato chi è russo, bensì ”quelli che stanno sostenendo la strategia di Putin rivolta a destabilizzare l’Ucraina”.

Il premier ha sottolineato che nella comunità internazionale ci sono ”regole e modi di operare” e che non si può permettere ai grandi Paesi di ”intimidire quelli piccoli”.