Elezioni Midterm Usa: crollo Obama, Repubblicani controllano tutto Congresso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2014 8:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2014 18:29
Elezioni Midterm Usa: crollo Obama, Repubblicani controllano tutto Congresso

Empire State Building tinto di rosso per la vittoria dei Repubblicani (foto Ansa)

WASHINGTON – Crollo dei democratici di Obama, vittoria netta dei Repubblicani: le elezioni di Midterm negli Stati Uniti danno uno scossone alla politica americana. Infatti i Repubblicani, strappando sette seggi del Senato agli avversari, ora controllano entrambe le camere del Congresso. Che vuol dire? Che i Repubblicani potranno bloccare tutte le nuove leggi e anche le nomine del presidente.

La vittoria ufficiale della destra è stata sancita dalla conquista del North Carolina con la vittoria di Thom Tillis.

In precedenza avevano conquistato Kentucky, Georgia, South Carolina, Nevada, Montana, South Dakota, Arkansas. Tutti seggi strappati ai rivali. Ovviamente, visto il trend, i Repubblicani hanno conservato anche tutti i seggi che avevano vinto all’ultima tornata elettorale.

Nevada: eletto transgender

Curiosità dal Nevada dove il repubblicano Lauren Scott è diventato il primo transgender dichiarato mai eletto negli Stati Uniti. Scott ha fondato ‘Equality Nevada’, una organizzazione per fare lobby a favore dei diritti di gay, lesbiche, bisessuali e transgender. E’ diventata repubblicana nel 2011, spiegando di essere in disaccordo con i democratici su temi come il fisco e le imprese e descrivendosi di centro.

Empire State building

L’Empire State building si tinge di rosso in ‘onore’ dei repubblicani, che si aggiudicano il controllo di tutte e due le camere del Congresso. Dopo aver trascorso la serata fra il rosso dei repubblicani e il blu dei democratici, l’Empire State Building diventa rosso per celebrare la vittoria dei repubblicani, che si rafforzano alla camera e conquistano la maggioranza in Senato.