Libia, scontri a Tripoli: Al Sarraj proclama lo stato dʼemergenza

di Redazione blitz
Pubblicato il 2 Settembre 2018 19:27 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2018 19:27
libia tripoli

Libia, scontri a Tripoli: Al Sarraj proclama lo stato dʼemergenza

TRIPOLI (LIBIA) – Il presidente del governo di unità nazionale della Libia, Fayez Al Sarraj, ha proclamato lo stato d’emergenza per gli scontri tra milizie intorno a Tripoli. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La decisione è stata assunta “per proteggere i cittadini, gli impianti e le istituzioni vitali che richiedono tutte le misure necessarie”. Intanto diversi media locali riferiscono dell’avanzata a sud della settima Brigata, con violenti combattimenti lungo la strada verso l’aeroporto.

Il consiglio presidenziale ha condannato apertamente gli scontri, definendoli “un attentato alla sicurezza della capitale e dei suoi abitanti, davanti ai quali non si può restare in silenzio”. L’obiettivo dei combattimenti “è quello di interrompere il processo pacifico di transizione politica”, cancellando “gli sforzi nazionali e internazionali per arrivare alla stabilizzazione del Paese”.

Il consiglio ha inoltre ammonito le milizie a “rispettare la tregua” e interrompere ogni azione militare verso la capitale Tripoli. I media locali intanto rilanciano i proclami della settima Brigata, che nei giorni scorsi aveva respinto il cessate il fuoco ripromettendosi di continuare a combattere “fino a che non ripulirà Tripoli dalle milizie”, accusate di corruzione.