Obama: “La crisi non è finita, ripresa dolorosamente lenta”

Pubblicato il 10 Settembre 2010 20:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Settembre 2010 20:36

Obama ospita musulmani alla Casa Bianca per l'Iftar, la cena che chiude il Ramadan

Ci sono stati otto mesi consecutivi di creazione di posti di lavoro nel settore privato americano, ”ma nonostante i progressi realizzati non siamo ancora usciti dalla crisi”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Barack Obam, secondo cui grazie alle politiche avviate ”ci stiamo muovendo nella giusta direzione”.

In una conferenza stampa nella East Room della Casa Bianca, Obama ha riconosciuto che ”il buco provocato dalla recessione era enorme e i progressi sono stati dolorosamente lenti”.

Il presidente ha indicato che è sua intenzione firmare la nuova legge sugli sgravi fiscali destinati alla classe media (sopprimendo quello per i piu’ ricchi) entro la fine del mese.

”Sono pronto a lavorare per una legge e a firmare una legge questo mese per garantire alla classe media un alleggerimento fiscale”, ha detto l’inquilino della Casa Bianca. Obama si e’ detto convinto che ”il 95% degli economisti giudica” che le misure decise dalla sua Amministrazione ”ci hanno aiutato ad evitare una recessione”.