Pakistan: il governo vuole riaprire il caso di Asia Bibi, cristiana condannata a morte per blasfemia

Pubblicato il 19 Novembre 2010 11:07 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 11:16

Asia Bibi

Il ministro pachistano per le minoranze, Shahbaz Bhatti, ha lanciato un appello sul quotidiano Dawn perché sia riaperta l’inchiesta sul caso di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia, ricordando l’appello di papa Benedetto XVI e la recente visita nel Paese del ministro degli Esteri Franco Frattini.

”Abbiamo chiesto al governo del Punjab che il caso sia riesaminato con attenzione, ha affermato Bhatti sottolineando che Papa Benedetto XVI questa settimana ha chiesto il suo rilascio e ha detto che i cristiani in Pakistan sono ”spesso vittime di violenza e discriminazione”. Su Dawn si ricorda inoltre che il ministro degli Esteri Frattini, nel corso del suo viaggio a Islamabad la settimana scorsa, ha ricevuto assicurazioni sull’impegno del Pakistan a modificare la legge sulla blasfemia”.