Referendum, social russi esultano: “Ha vinto Putin”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 dicembre 2016 13:24 | Ultimo aggiornamento: 5 dicembre 2016 13:24
Referendum, social russi esultano: "Ha vinto Putin"

Referendum, social russi esultano: “Ha vinto Putin”

MOSCA – “In Italia ha vinto Putin“. Così i social network russi esultavano a tarda notte sul risultato del referendum costituzionale. Più degli europei, o degli americani, sembra che siano gli stessi russi a credere all’idea che il loro presidente sia in grado di manipolare l’esito delle elezioni al di fuori dei confini nazionali.

Il primo a twittare subito dopo la vittoria del No è il senatore Alexey Pushkov: “La sconfitta del governo Renzi può portare all’Italexit o all’uscita dall’euro, l’Ue sta vivendo tempi difficili”. Un commento che sembra più un auspicio che un’analisi. I giornali e le agenzie di stampa mantengono un tono più distaccato ma danno ampio risalto alle polemiche e alle accuse di presunte irregolarità da parte della Lega e di Forza Italia. Mentre sui social si scatena una tifoseria surreale: “Un calcio agli europei”, oppure “Ora arriva l’altro Matteo, che è stato due volte a Mosca negli ultimi mesi”.

Fino ad arrivare al paradosso: si esultava anche in Ucraina, ma per ragioni diametralmente opposte. Lì Renzi era considerato un fedelissimo di Putin che ostacolava un più massiccio intervento dell’Europa contro la Russia.Quel che è certo è che dallo scoppio della crisi ucraina, Mosca ha cercato l’anello debole in Europa, dalla Grecia all’Ungheria, per incrinare la già fragile Unione e trovare una sponda di opposizione contro le sanzioni.