Trump da May: prima minaccia “accordi a rischio”, poi parla di “relazioni mai così buone”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2018 13:32 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2018 13:32
Trump da May: prima minaccia "accordi a rischio", poi parla di "relazioni mai così buone"

Trump da May: prima minaccia “accordi a rischio”, poi parla di “relazioni mai così buone” (Foto Ansa)

LONDRA –  “Probabilmente non avevamo mai sviluppato una relazione migliore fra noi” come nella cena di gala di ieri: il presidente americano, Donald Trump, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] cambia repentinamente tono dopo la polemica intervista al Sun e si rivolge stamattina in questi termini alla premier britannica, Theresa May, all’apertura dei colloqui del vertice in corso nella residenza governativa dei Chequers, nel Buckinghamshire.

Il capo di Stato Usa ignora le domande urlate dai reporter sull’intervista e, stringendo la mano a May, dice sorridente: “E’ bello rivederti”.

Solo poche ore fa intervistato dal Sun Trump aveva criticato May per la Brexit e aveva attaccato “l’inospitale” sindaco di Londra Sadiq Khan. L’unico a ‘salvarsi’ è stato l’ex ministro degli esteri, Boris Johnson: sarebbe un ”eccellente” primo ministro, secondo Trump, che non ha risparmiato neanche l’Europa che con l’ondata di immigrazione dal Medio Oriente e dall’Africa sta “cambiando in peggio”, sta ”perdendo” la sua cultura.

Theresa May, ha detto Trump, ”non mi ha ascoltato” sulla Brexit. ”Le avevo detto cosa fare” ma è andata ”nella direzione opposta”. E ora il suo piano per l’addio all’Europa rischia di ”uccidere” un possibile accordo commerciale con gli Stati Uniti, ha avvertito il presidente americano, entrando a gamba tesa nel dibattito sulla Brexit e complicando la strada di May, già in difficoltà per le recenti uscite dal suo governo.

”Se il piano è questo, allora probabilmente avremo a che fare con l’Unione Europea invece che con la Gran Bretagna e questo probabilmente ucciderà” ogni eventuale accordo commerciale, ha spiegato Trump al Sun, gelando il primo ministro inglese, che ha presentato la Brexit come un’opportunità per rafforzare i legami transatlantici e spingere la crescita economica in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Il piano May per la Brexit, ha aggiunto Trump, avrà effetto sui rapporti commerciali con gli Usa ”sfortunatamente in modo negativo”. Questo al Sun. Poi l’inversione di rotta e toni: “Mai relazioni migliori tra Usa e Gran Bretagna”.