Ucraina, i filorussi accusano Kiev: “Violato il cessate il fuoco”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2014 11:43 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2014 11:43
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

KIEV – A poche ore dall’inizio del cessate il fuoco firmato a Minsk i ribelli filorussi già accusano Kiev di aver violatola tregua.

“Alcune unità ucraine hanno lanciato diversi missili verso le postazioni ribelli dopo l’entrata in vigore della tregua alle 18 (le 17 ora italiana) di venerdì” riferisce un membro del Parlamento dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk.

Nella notte di venerdì 5 settembre gli ambasciatori dei 28 paesi membri dell’Ue hanno raggiunto un accordo per l’adozione di nuove sanzioni economiche contro la Russia che saranno adottate formalmente lunedì con una procedura scritta.
Il nuovo pacchetto “darà al’Unione europea uno strumento efficace, che ci consentirà di dare una risposta in breve tempo” e “aumenterà l’efficacia delle misure già adottate” si legge nella lettera di Van Rompuy e Barroso. Inoltre “rafforzerà il principio che le sanzioni dell’Ue hanno l’obiettivo di promuovere un cambio di atteggiamento della Russia in Ucraina”.

Mosca ha ammonito oggi che reagirà in caso di nuove sanzioni da parte della Ue legate alla crisi ucraina. “Se la nuova lista di sanzioni della Ue entra in vigore, ci sarà sicuramente una reazione da parte nostra”, ha dichiarato il ministero degli esteri russo, all’indomani della firma dell’accordo per il cessate il fuoco.