Salute

Alcolici: birra e vino rilassano, vodka porta all’aggressività

birra-vino-vodka

Alcolici: birra e vino rilassano, vodka porta all’aggressività

ROMA – Gli alcolici non sono tutti uguali, l’effetto emotivo suscitato è diverso a seconda di cosa si sceglie di bere: birra e vino sono associati a relax e sentimenti positivi, i superalcolci ad aggressività e sentimenti negativi. Lo rivela un maxi studio mondiale pubblicato sulla rivista BMJ Open che ha coinvolto un vasto campione di giovani che hanno risposto in modo anonimo all’indagine online (Global Drug Survey o GDS).

Lo studio è stato condotto da Mark Bellis, della Public Health Wales NHS Trust, a Cardiff. L’indagine, che ha coinvolto anche oltre 1200 italiani, prevedeva domande sul consumo di alcolici e anche sulle emozioni associate a bere i vari tipi di alcol, birra, vino bianco e rosso, superalcolici, emozioni come il sentirsi rilassato, sexy, sicuro di sé, stanco, aggressivo, in stato di malessere, irrequieto, in lacrime. L’indagine ha coinvolto quasi 30.000 giovani di 18-34 anni da 21 paesi, che avevano bevuto tutti i diversi tipi di alcolici nell’ultimo anno.

È emerso che i superalcolici suscitano più spesso aggressività (per circa un terzo del campione) ed emozioni negative; viceversa il vino rosso suscita in quasi il 53% degli intervistati sensazione di rilassatezza, come pure la birra (per circa il 50% dei giovani). Gli uomini sono risultati ben più a rischio di associare qualsiasi tipo di alcolico a sentimenti di aggressività, specie i bevitori più accaniti.

Comprendere le emozioni associate al consumo di alcol, scrivono gli autori – è imperativo per gestirne l’abuso, capire cosa influenza la scelta degli alcolici nei diversi gruppi di popolazione. Ciò è importante visto che circa 3,3 milioni di morti e circa un caso su 20 di malattia e lesioni nel mondo sono direttamente attribuibili al consumo di alcol.

To Top