Covid, identificata la nuova variante Mu: in Colombia ha un’incidenza del 39%

di Alessandro Avico
Pubblicato il 2 Settembre 2021 - 11:58 OLTRE 6 MESI FA
Covid, identificata la nuova variante Mu: in Colombia ha un'incidenza del 39%

Covid, identificata la nuova variante Mu: in Colombia ha un’incidenza del 39% FOTO ANSA

Identificata una nuova variante Covid, si tratta di Mu, scoperta per la prima volta in Colombia, nel gennaio 2021. È la nuova variante del virus Sars-CoV-2 segnalata nel report settimanale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità lo scorso 30 agosto. Si tratta della quinta variante di interesse, la cui rilevanza medica non si conosce ancora ma viene controllata con attenzione per la potenziale contagiosità.

Gli effetti della nuova variante Mu del Covid

Ora è allo studio la capacità della variante Mu di eludere il sistema immunitario. Una caratteristica questa che potrebbe compromettere l’efficacia delle campagne vaccinali. La nuova variante si aggiunge a Eta, Iota, Kappa e Lambda.

“Ha una costellazione di mutazioni che indica potenziali proprietà di fuga immunitaria”, ha dichiarato l’Oms. Secondo il bollettino, alcuni focolai sono presenti in Paesi europei e del Sud America. Ma il ceppo è soprattutto presente in Colombia ed Ecuador, in costante aumento, con una prevalenza rispettivamente del 39% e del 13%.

L’Oms e la preoccupazione per la variante Mu

L’Oms ha comunicato che questa variante presenta mutazioni che suggeriscono che potrebbe essere più resistente ai vaccini. Ma sono ovviamente necessari ulteriori e più approfonditi studi per esaminarla fino in fondo e capire se può rappresentare una minaccia uguale o maggiore alla variante Delta, che è attualmente predominante in tutto il mondo. “Dalla sua identificazione in Colombia nel gennaio 2021 – si legge nel bollettino dell’Oms – ci sono state alcune segnalazioni sporadiche di casi della variante Mu e sono stati segnalati alcuni focolai più grandi da altri paesi del Sud America e in Europa”.