Rimanere seduti per più di sette ore e mezza aumenta il rischio di morire

di Caterina Galloni
Pubblicato il 26 Settembre 2020 19:13 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2020 8:17
Rimanere seduti, Ansa

Rimanere seduti per più di sette ore e mezza aumenta il rischio di morire (foto Ansa)

Rimanere seduti per più di sette ore e mezza rischia l’aumento.

Rimanere seduti più di sette ore e mezza al giorno “aumenta il rischio di morire giovani”.

La probabilità di morire precocemente cresce gradualmente se si trascorrono da sette ore e mezza a nove ore al giorno seduti. E accelera rapidamente dopo le nove ore e mezza.

E’ quanto emerge da uno studio della Leicester University. Nello studio inoltre si evidenzia che rimanere seduti al lavoro durante il lavoro e sul divano la sera è legato a una serie di problemi di salute.

Rispetto a chi sta seduto sette ore e mezza al giorno, chi ne trascorre 12 ha quasi tre volte in più la probabilità di morire giovane.

Gli esperti della Leicester University, che hanno esaminato le prove di 10 studi internazionali, hanno scoperto che con il lockdown è aumentato il numero delle ore in cui si rimane seduti. Inginocchiarsi o sedere su superfici piane comporta un uso continuo di un certo numero di gruppi muscolari.

Charlotte Edwardson ha spiegato che le persone che siedono a lungo, quotidianamente dovrebbero svolgere dai 30 ai 75 minuti di esercizio fisico. Esercizio moderato o intenso così da poter rimediare ai danni.

“Sappiamo che molte persone non possono introdurre questo livello di attività fisica nel quotidiano.

“Possono tuttavia interrompere con attività leggere, ad esempio stare in piedi durante le riunioni di lavoro o le telefonate, camminare in ufficio o in casa o fare semplici esercizi per le braccia o sollevamento delle gambe”.

In occasione di On Your Feet Britain Day, il team ha esortato chi lavora e sta seduto molte ore a partecipare al programma gratuito smart work and life.co.uk. che stimola le persone ad alzarsi più spesso dalla sedia così da mantenere una buona forma fisica.