Tessuto ovarico nell’addome: rimane incinta dopo un cancro alle ovaie

Pubblicato il 3 Settembre 2013 19:25 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2013 19:26

mamma-che-non-lavora-assegno-maternitaMELBOURNE – Cancro alle ovaie e maternità: un innovativo trattamento provato in Australia permette avere figli anche dopo l’asportazione delle ovaie. Fino a oggi infatti le donne colpite da cancro alle ovaie che hanno subito l’asportazione delle stesse, hanno anche rinunciato alla possibilità di avere figli.

Ma a Melbourne la storia di Vali è andata diversamente. Sette anni ha scoperto di avere un tumore alle ovaie. I medici però hanno prelevato e conservato del tessuto ovarico prima che la donna si sottoponesse all’operazione che le ha tolto le ovaie. Una volta guarita, Vali è potuta anche diventare mamma.

Il tessuto ovarico, spiegano i ricercatori, sopravvive fuori dal suo ambiente, anche per anni. E così è stato impiantato nell’addome di Vali e dopo qualche mese ha prodotto due ovuli. Che, una volta prelevati, sono stati fecondati in vitro. Ora Vali è incinta e aspetta due gemelli.