Estinzione dinosauri, cosa li ha uccisi? Tutta colpa della materia oscura…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2015 15:33 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2015 15:33
Estinzione dinosauri, cosa li ha uccisi? Tutta colpa della materia oscura...

Estinzione dinosauri, cosa li ha uccisi? Tutta colpa della materia oscura…

ROMA – Chi ha ucciso i dinosauri? Una nuova teoria scagiona in parte gli asteroidi, da sempre accusati di averne causato l’estinzione, e punta il dito contro la materia oscurache costituisce il 25% dell’universo. La materia oscura è sconosciuta e invisibile e ad oggi gli astrofisici non sono in grado di osservarla, ma c’è.

Secondo Micheal Rampino, biologo dell’Università di New York, la materia oscura avrebbe deviato le orbite delle comete e degli asteroidi, oltre che quello di riscaldare il nucleo del pianeta Terra, causando cataclismi e repentini cambiamenti climatici in grado di provocare estinzioni di massa. Questa la teoria di Rampino pubblicata sulle pagine della rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Secondo lo studio, la Terra e tutto il Sistema Solare nel loro movimento nell’universo attraversano periodicamente regioni della Via Lattea popolate da materia oscura. Questi passaggi hanno l’effetto di perturbare le orbite delle comete e di riscaldare il nucleo del pianeta, con conseguenze letali sulle specie che lo popolano.

5 x 1000

Data la natura ciclica di questo fenomeno, si potrebbe spiegare secondo Rampino perché la vita sulla Terra sia stata sconvolta da improvvise estinzioni di massa, che si verificano regolarmente ogni circa 30 milioni di anni. Estinzioni come quella che 66 milioni di anni fa portò alla scomparsa del 76% di tutte le specie viventi, tra cui i dinosauri. O l’estinzione del Permiano, che cancellò addirittura il 96% delle specie.

Secondo Rampino questi fenomeni potrebbero essere legati alle orbite percorse dal Sistema Solare: così come la Terra ruota attorno al Sole, l’intero Sistema Solare in cui viviamo orbita intorno al centro della sua galassia, la via Lattea, e ne attraversa il piano circa ogni 30 milioni di anni.

La materia oscura, secondo alcune teorie, si addensa proprio sul piano galattico e così, dice Rampino, periodicamente la Terra e l’intero Sistema Solare si trovano in balia dei suoi effetti, che potrebbero interagire con le orbite di comete e asteroidi, o ancora con lo stesso pianeta, riscaldandone il nucleo dei pianeti aumentandone l’attività vulcanica, con grandi emissioni di gas tossici per la vita.