Rimini: in 200 per un posto in finale a “Miss chirurgia estetica”

Pubblicato il 18 Agosto 2010 21:50 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2010 14:46

La bellissima Pamela Anderson, modello di donna rifatta...dalla testa ai piedi

Come l’anno scorso, non stessa spiaggia stesso mare, come recitava una celebre hit degli anni ’60, ma in palio i titoli di ‘Miss Siliconata’, ‘Miss Maggiorata chirurgicamente’, ‘Miss Botulinata’, ‘Miss lifting generale viso’, ‘Miss botulino’ e quest’anno anche ‘Miss Plastica lipofilling, blefaroplastica, e addirittura ‘Miss peeeling chimico’ e per chiudere (in bellezza? mah chissa’…) ‘Miss Mi Sono Rifatta Tantevolte’ e anche, in omaggio alle ultime ‘tendenze’ stile Nip/Tuck ‘Miss Vaginoplastica’. Sono i titoli in palio nel concorso ‘Miss chirurgia estetica Italia’, la prima gara di bellezza riservata a donne che hanno costruito la propria bellezza con il bisturi. In duecento, ma le finaliste saranno soltanto 17, si sono presentate a Rimini, alla casina del Bosco, al vaglio della giuria che anche per l’edizione del 2010 sara’ formata da alcuni chirurghi estetici.

La finale e’ in programma venerdi’ prossimo, 20 agosto. Quest’anno, promettono gli organizzatori, non sara’ un’ordalia di plastica, tra tette maxi al silicone e labbroni modello canotto: da Rimini hanno promesso che sceglieranno e premieranno le donne che hanno fatto ricorso al bisturi ma senza eccessi, e che abbiano storie interessanti da raccontare. Magari anche alla macchina da presa, visto che quest’anno pare che l’evento sara’ anche oggetto di uno script per un film. I giurati, dieci in tutto, potranno guardare ma anche toccare, per giudicare il lavoro dei colleghi e assegnare le fasce alle vincitrici di ogni categoria e il titolo assoluto di ‘Miss chirurgia estetica’, la piu’ bella rifatta, ”splendida splendente” in omaggio alla Rettore.

Unica lombarda in lizza e’ una ragazza di trent’anni con un cognome, solo omonimia, che rimanda al Papa buono, Cristina Roncalli, nel concorso di bellezza inventato dal patron Elio Pari, organizzatore e factotum anche di Miss Over, rassegna riservata alle signore che sono negli Anta. Cristina, 30 anni, 174 centimetri, banconiera in un disco-pub nella provincia di Bergamo, ex cassiera in un centro commerciale, nel 2006 decise di affidarsi ad un chirurgo plastico. Cosi’ e’ passata dalla seconda alla quarta e ha coronato il sogno che coltivava da giovanissima. Tre giorni di sofferenze ma poi un risultato che la soddisfa appieno. Il prossimo ritocco lo fara’ al naso. Vuole andare in tv. A fine mese, provino per il ‘Grande fratello’.