Barcellona-Napoli potrebbe non giocarsi al Camp Nou. L’Uefa “teme” la nuova ondata di Covid in Catalogna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2020 14:51 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2020 14:51
Barcellona-Napoli potrebbe non giocarsi al Camp Nou

Barcellona-Napoli potrebbe non giocarsi al Camp Nou. L’Uefa “teme” la nuova ondata di Covid in Catalogna (foto ANSA)

La sfida di ritorno degli ottavi di Champions League fra Barcellona e Napoli del prossimo 8 agosto potrebbe non giocarsi al Camp Nou.

Barcellona-Napoli, ritorno degli ottavi di finale di Champions League (l’andata terminò 1-1), potrebbe non disputarsi al Camp Nou. Lo riporta l’emittente Rac-1, secondo cui la Uefa avrebbe infatti chiesto aggiornamenti al locale Dipartimento della Salute visto l’aumento di casi di coronavirus in Catalogna. Guimaraes e Oporto sono il piano B.

Barcellona-Napoli, le parole di De Laurentiis

“La sfida col Barcellona è sempre una grande partita, ma la Uefa non ha ancora deciso se Barcellona-Napoli si giocherà in Catalogna o no. È come se stessimo a scuola. Alla Uefa nessuno sa fare impresa. Se loro hanno deciso che la Champions si fa in Portogallo e l’Europa in Germania, credo che per gli ottavi possiamo andare in Portogallo o Germania, non riesco a capire perché dobbiamo rimanere in una città che presenta della grosse criticità” ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a Sky Sport.

De Laurentiis è preoccupato per la situazione della recrudescenza del coronavirus in Catalogna. “Io telefono alla Uefa, parlo, chiedo ma è molto imbarazzante. Dalla Spagna arrivano grandi perplessità e paura e loro fanno gli gnorri. E’ un’altra assurdità”. (fonte SKY SPORT)