Barone accende Fiorentina-Juventus: “Non farei il giro di campo con Agnelli nemmeno per 2 miliardi”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 Settembre 2019 20:36 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 20:36
Barone Fiorentina Juventus giro Agnelli nemmeno per due miliardi

Joe Barone in conferenza stampa

FIRENZE – La Fiorentina ha presentato Pedro, il suo nuovo numero 9 ma oggi la scena se l’è presa Joe Barone, braccio destro di Rocco Commisso, con dei “numeri” da vero numero 10. Il dirigente della Fiorentina ha acceso la sfida di sabato prossimo contro i campioni d’Italia della Juventus con le seguenti dichiarazioni: “Giro di campo con Agnelli? Non lo farei nemmeno in cambio di due miliardi”. 

Barone è già entrato nel cuore dei tifosi della Fiorentina: “Giro di campo con Andrea Agnelli? Mai”. 

Joe Barone è arrivato da poco a Firenze ma si è documentato e ha già capito che tra la Fiorentina e la Juventus c’è una rivalità storica. Per questo Bernardeschi venne coperto di insulti al momento del suo passaggio dai viola ai bianconeri. Per lo stesso motivo, i tifosi hanno esultato quando la nuova dirigenza americana non ha ceduto Chiesa alla Juventus. Le dichiarazioni di Barone sono riportate dal Corriere dello Sport. 

“Il giro di campo con Angelli? Quella era solo una battuta. Non lo farei neanche per due miliardi di dollari, visto tutto il lavoro che stiamo facendo alla Fiorentina. Se mi metto a saltare alla festa dei tifosi con “chi non salta è juventino”, non posso farlo. Ma per me stesso non per i tifosi e per il lavoro che faccio alla Fiorentina. I tifosi vanno anche protetti, se qualcuno sbaglia non vuol dire che tutti sbagliano”.

“Ringrazio Pradè per il lavoro fatto, era sulla nostra lista fin dal primo giorno. E’ un giocatore che ha caratteristiche molto molto importanti. Grazie anche al Fluminense. Sabato abbiamo una grande partita, la squadra si sta preparando al meglio. da venerdì Montella avrà la squadra al completo”.

“Ringrazio la famiglia di Pedro e gli agenti, per il grande lavoro svolto. Pedro è finalmente con noi: lo abbiamo atteso fino all’ultimo ma ora abbiamo nella rosa della Fiorentina un gran giocatore” (fonte Il Corriere dello Sport).