Bosnia-Italia 0-3, decima vittoria consecutiva per Mancini: è record assoluto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Novembre 2019 20:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2019 22:45
Bosnia Italia risultato gol Euro 2020 Belotti Tonali

Bosnia Italia, Mancini nella foto Ansa

ROMA – Qualificazioni ad Euro 2020, Bosnia-Italia 0-3, gol: Francesco Acerbi al 20′, Lorenzo Insigne al 36′ e Andrea Belotti al 52′.

Ennesimo show della Nazionale. La squadra allenata da Roberto Mancini, nonostante la qualificazione ad Euro 2020 già in tasca, ha dato spettacolo anche in Bosnia battendo i padroni di casa con un netto tre a zero. La gara è stata decisa dai gol di Acerbi, alla prima marcatura in Nazionale, di Insigne e di Belotti. Con questo successo, Mancini entra di diritto nella storia della Nazionale Italiana di Calcio: nessuno aveva mai vinto dieci partite di seguito. Gli azzurri hanno superato il primato assoluto del 1938/1939 con Pozzo come ct.

Le dieci vittorie consecutive non sono l’unico record della serata. Mancini ha vinto la sua 12esima partita su 19 disputate eguagliando Trapattoni e Sacchi. L’Italia non aveva mai vinto tutte e nove le partite di un gruppo di qualificazione per gli Europei. Considerando solo i gironi eliminatori per l’accesso agli Europei, la vittoria contro la Bosnia è la 13esima consecutiva in gare di qualificazione.

Considerando solo i gironi eliminatori per l’accesso agli Europei, la vittoria contro la Bosnia è il 39esimo risultato utile consecutivo senza sconfitta in gare di qualificazione. L’Italia ha totalizzato il record di vittorie (9) in un anno solare (eguagliando il primato stabilito nel 1990, nel 1994, nel 2000 e nel 2003). Infine, l’Italia ha anche conseguito il record di vittorie consecutive (9) in un anno solare (primato assoluto). 

La cronaca della partita, show dell’Italia in Bosnia: gol per Acerbi, Insigne e Belotti. Debutto per Castrovilli e Gollini. 

Azzurri in campo in Bosnia per la penultima giornata delle qualificazioni ad Euro 2020. La gara ha il valore di un’amichevole perché l’Italia è già qualificata al prossimo campionato europeo mentre la Bosnia è già eliminata. 

L’Italia scende in campo con “il nuovo Pirlo” Sandro Tonali dal primo minuto. In campo anche Florenzi, calciatore che non sta giocando mai con la Roma. Mancini ha schierato gli azzurri con Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Emerson; Barella, Jorginho, Tonali; Bernardeschi, Belotti e Insigne.

I padroni di casa rispondono con Sehic; Kvrzic, Kovacevic, Bicakcic, Kolasinac; Cimirot, Pjanic, Besic; Visca, Dzeko e Krunic.

La prima occasione da gol è stata creata dalla Bosnia al 3′. Bicakcic ha colpito di testa a botta sicura, su una azione d’angolo, ma Donnarumma è stato bravo ad alzare in calcio d’angolo. Al 17′, Bernardeschi ha anticipato Kolasinac ma il suo tiro in porta è stato deviato in calcio d’angolo da Sehic. 

Italia in vantaggio al 20′. Bernardeschi è stato autore di una grande giocata sulla fascia sinistra, poi la palla è arrivata a Barella che ha servito Acerbi a centro area. Il difensore della Lazio si è liberato di un avversario con una finta e ha battuto il portiere avversario con un destro angolatissimo. Primo gol in Nazionale per il centrale dei biancocelesti. 

Raddoppio dell’Italia al 36′. Belotti ha servito un bel pallone a Insigne, l’attaccante del Napoli ha calciato con prontezza battendo il portiere avversario. Il primo tempo è terminato sul risultato di due a zero per l’Italia. Tris degli azzurri al 52′, passaggio filtrante di Barella per Belotti, l’attaccante del Toro ha battuto il portiere avversario con un destro di prima intenzione. 

Nel finale di partita, Roberto Mancini ha voluto far esordire in Nazionale il centrocampista della Fiorentina Castrovilli ed il portiere dell’Atalanta Gollini. E’ finita, gli azzurri hanno vinto la loro nona partita consecutiva in queste qualificazioni ad Euro 2020.