Calciomercato Inter, Icardi: “Vorrei rinnovare o faccio valigie”

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2015 22:58 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2015 22:05
Calciomercato Inter, Icardi: "Vorrei rinnovare o faccio valigie"

Icardi nella foto Ansa

ROMA – Mesi di trattative, colloqui ed incontri. Esultanze negate, parole distensive. Ma tra Icardi e l’Inter non c’è ancora l’accordo per il rinnovo di contratto. L’attaccante argentino è pronto a restare in nerazzurro o “a fare le valigie se il club decidesse per la cessione”. L’attuale ingaggio di 1,5 milioni di euro non può più bastare e l’agente del giocatore sta trattando l’adeguamento. Icardi punta ad ottenere l’aumento (a circa 2.5 milioni) già dalla stagione corrente. Invece il nodo sui diritti d’immagine sembra ormai essersi risolto con la totale concessione al giocatore.

“La mia paga, il mio stipendio, il fatto che non guadagno molto – spiega Icardi alla Cnn – è il risultato di due anni fa di quando sono arrivato all’Inter. È stato un buon contratto che ho firmato con entusiasmo, voglia di dimostrare il mio valore e di essere un giocatore importante”. In questa annata difficile, con una classifica deludente e l’eliminazione dall’Europa League, l’argentino pensa di essere diventato una pedina fondamentale, quasi insostituibile.

“Il mio agente – aggiunge l’attaccante – sta parlando con il club, stanno arrivando ad un accordo per risolvere la situazione. Firmerò il rinnovo, sono sicuro. Sarò felice io e lo sarà l’Inter se vorranno che resti. Ho ancora tre anni di contratto. Se altri club mi vogliono devono parlarne con l’Inter. E se vorranno cedermi, farò i bagagli. Altrimenti resterò perché qui sto benissimo”. Rinnovo di Icardi o meno, l’Inter sta già programmando la squadra per la prossima stagione. Ausilio aspetta buone notizie dal campo, sperando in un posto in Europa, e intanto lavora sui nomi indicati da Mancini. Primo della lista Yaya Touré: il City sarebbe pronto a cedere il giocatore e l’ivoriano è legato al tecnico nerazzurro da un profondo legame. “E’ come fosse mio figlio”, ha detto Mancini qualche settimana fa.

E forte di questo rapporto, Ausilio spera di strappare un sì spalmando il faraonico ingaggio (di 11 milioni di sterline) con un quadriennale. E sempre del City piace Jovetic (su cui c’è anche la Roma) e il centrocampista Milner in scadenza di contratto. Senza dimenticare, poi, il sogno Lavezzi e per avere l’argentino sarebbe sufficiente uno scambio.