Coronavirus, Juventus: una squadra all’estero. Rabiot, quarantena in Costa Azzurra

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Aprile 2020 13:22 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2020 13:22
Coronavirus, Juventus: una squadra all'estero. Rabiot, quarantena in Costa Azzurra

Coronavirus, Juventus: una squadra all’estero. Rabiot, quarantena in Costa Azzurra (foto Instagram)

TORINO – Anche Rabiot ha lasciato Torino per trascorrere questo periodo di quarantena da coronavirus in Costa Azzurra (come si può vedere dalle foto che ha caricato su Instagram).

Prima di lui, erano partiti per l’estero Cristiano Ronaldo, Gonzalo Higuain, Sami Khedira, Rodrigo Bentancur, Miralem Pjanic, Douglas Costa, Danilo, Alex Sandro e Szczesny.

In altri termini, gli unici stranieri che sono rimasti a Torino sono Blaise Matuidi e Paulo Dybala perché sono malati di coronavirus.

Nelle loro condizioni di salute, non era possibile affrontare un viaggio  per tornare in patria.  L’altro juventino contagiato dal coronavirus è Daniele Rugani ma non si tratta ovviamente di uno straniero.

Coronavirus, lo squadrone della Juventus in quarantena all’estero.

La Juventus ha praticamente uno squadra all’estero. Se vogliamo divertirci potremmo schierarla in campo, verrebbe fuori un autentico “dream team”.

  Wocjiech Szczesny  tra i pali, sulle fasce Danilo e Alex Sandro, a centrocampo Sami Khedira, Miralem Pjanic e Rabiot, davanti il tridente Douglas Costa-Gonzalo Higuain-Cristiano Ronaldo.

Sono nove, potrebbero essere competitivi per vincere un torneo di calcio a 5 o di calcio a 8 (titolari più riserve).

Qualora dovesse riniziare l’attività agonistica, in Germania ad esempio alcune società hanno riniziato gli allenamenti, i calciatori della Juventus che si trovano all’estero dovrebbero sostenere un periodo obbligatorio di quarantena di 14 giorni al rientro a Torino (fonte Il Corriere dello Sport).