Juventus batte Parma con show di Cristiano Ronaldo e vola a +4 sull’Inter

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 19 Gennaio 2020 22:53 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2020 22:53
Juventus batte Parma con show di Cristiano Ronaldo e vola a +4 sull'Inter

Juventus, Cristiano Ronaldo esulta dopo il gol al Parma (foto Ansa)

TORINO – L’Inter sbaglia, la Juventus no. I bianconeri hanno sofferto ma vinto contro il Parma con una doppietta di uno straordinario Cristiano Ronaldo. Il portoghese sta attraverso un incredibile periodo di forma visto che ha segnato 11 gol nelle ultime 7 partite con la maglia della Juventus. In campionato è secondo nella classifica marcatori della Serie A con 16 gol, meglio di lui solamente Ciro Immobile a quota 23 reti. Dopo Juventus e Inter c’è la Lazio. La squadra biancoceleste ha una gara da recuperare. In caso di successo sul Verona, supererebbe l’Inter e si porterebbe al secondo posto in classifica a meno tre dalla Juventus (in questo momento si trova a meno sei dai campioni d’Italia in carica e a meno uno dalla squadra allenata da Antonio Conte). 

La Juve ha piegato il Parma per due a uno con doppietta di Cristiano Ronaldo. Nel mezzo la rete del momentaneo pareggio del Parma con Cornelius (l’ex attaccante dell’Atalanta ha anticipato di testa Cristiano Ronaldo battendo Szczesny da due passi). Ronaldo ha segnato due gol da vero bomber. Il primo con un’azione personale, il secondo con un gran destro su assist di Dybala. L’unica nota dolente per la Juve è l’infortunio di Alex Sandro. Il terzino brasiliano ha preso una botta al costato durante il riscaldamento, ha stretto i denti ma alla fine è dovuto uscire al 20′ perché faticava a respirare. 

Se la Juve continua a vincere, non si può dire lo stesso dell’Inter.  Conte deve fare i conti con il secondo pareggio consecutivo. Dopo aver rischiato di perdere in casa contro l’Atalanta, quando Handanovic ha salvato i nerazzurri  parando un rigore al 90′ a Muriel, è arrivato il pareggio deludente di Lecce. Conte è stato insultato in tutti i modi per il suo passato sulla panchina del Bari e la sua squadra non è riuscita a consolarlo con una vittoria. Mancosu ha risposto a Bastoni fissando il risultato sull’uno a uno finale. 

L’Inter stenta e la Lazio ne approfitta. La squadra allenata da Simone Inzaghi ha travolto la Sampdoria, con tripletta del capocannoniere Ciro Immobile e gol di Caicedo e Bastos, e si è portata a meno uno dai nerazzurri con la prospettiva di superarli grazie al match interno da recuperare contro il Verona. 

Nella Capitale, non fa festa solamente la Lazio ma anche la Roma. I giallorossi sono riusciti a vincere per tre a uno sul campo del Genoa confermandosi quarta forza del campionato. In rete Under, Dzeko più un’autorete propiziata dal rientrante Spinazzola. Ai rossoblù non è bastata la rete della bandiera di Goran Pandev. 

Restando in “zona Europa”, Ibra non ha segnato ma ha trascinato il Milan al secondo successo consecutivo dopo quello ottenuto sul campo del Cagliari. I rossoneri hanno vinto 3 a 2 contro un’Udinese reduce da tre vittorie consecutive in campionato grazie ad una doppietta di un ritrovato Rebic.

Nel mezzo, il “solito” gol del terzino bomber Theo Hernandez. All’Udinese, non sono bastate le reti di Larsen e di Lasagna. Completano il turno i seguenti pareggi: Bologna-Verona 1-1 e Brescia-Cagliari 2-2 (con espulsione di Mario Balotelli nella ripresa).