Un libro accusa: “Sheryl Crowe sapeva del doping di Lance Arstrong”

Pubblicato il 1 settembre 2012 16:36 | Ultimo aggiornamento: 1 settembre 2012 16:37
Sheryl Crowe e Lance Armstrong

Sheryl Crowe e Lance Armstrong

NEW YORK – Un libro coinvolge Sheryl Crowe nel caso doping del suo ex Lance Armstrong. Secondo le rivelazioni contenute nel volume “The Secret Race”, scritto dall’ex compagno di squadra di Armstrong Tyler Hamilton, la cantante ed ex compagna del ciclista sapeva dell’uso del doping di Armstrong, tanto da essere chiamata a testimoniare davanti agli agenti federali verso la fine del 2011. Cioè poche settimane prima che il procuratore di Los Angeles, in febbraio, annunciasse la sospensione dell’indagine contro Armstrong.

Una sospensione servita a poco, dal momento che il ciclista è rimasto nel mirino dell’Usada, l’Agenzia antidoping statunitense, per il presunto uso di sostanze proibite sin dal 1996.

A sostenere la tesi dell’accusa ci sarebbero anche le testimoniante di diversi ciclisti, tra cui alcuni compagni di squadra di Armstrong come Hamiltone Floyd Landis.

Armstrong e Sheryl Crowe sono stati fidanzati dal 2003 al 2006. Durante la loro relazione, la cantante ha soggiornato di frequente nell’appartamento del ciclista a Girona, in Spagna. Lo stesso appartamento che Hamilton e Landis hanno definito “centrale di distribuzione delle sostanze dopanti”.

Sempre secondo Landis e Hamilton, anche i jet usati dalla coppia avrebbero avuto un “ruolo chiave nella strategia del doping”.

Armstrong, 40 anni, si è ritirato dalle gare di ciclismo nel 2011. Per il doping gli sono state revocate le sette storiche vittorie al Tour de France e lui è stato squalificato a vita, dopo la sua volontaria rinuncia a difendersi dalle accuse.