Lazio, infortunio per Lazzari: operazione alla mano e un mese di stop

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Agosto 2019 16:21 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2019 16:21
Lazio infortunio Lazzari

Lazzari, nuovo calciatore della Lazio, ai tempi della Spal (foto Ansa)

ROMA – Buone indicazioni per la Lazio in vista dell’esordio in campionato contro la Sampdoria ma anche una tegola che non ci voleva a questo punto della preparazione precampionato. Lazzari, colpo di calciomercato dei biancocelesti, si è fratturato al terzo metacarpo della mano destra e sarà costretto ad operarsi per tornare in campo il prima possibile. Per lui si parla di un mese di stop. Inzaghi contava di avere subito Lazzari come titolare ma dovrà aspettare almeno un mese per lanciarlo nella mischia nelle partite ufficiali. 

Goleada della Lazio nell’amichevole di allenamento con la Primavera. La squadra di Simone Inzaghi ha battuto 12-0 i giovani biancocelesti, grazie alla tripletta di Marco Parolo, alla doppietta di Nimmermeer e alle reti di Luis Alberto, Immobile (ieri diventato papà per la terza volta) Vavro, Correa, Patric, Berisha e Scaffidi. Ma nel test di avvicinamento al campionato con l’esordio domenica con la Samp si è infortunato alla mano destra Lazzari: il giocatore ha riportato una frattura al terzo metacarpo e con ogni probabilità sarà operato.

Lazio, Berisha esalta la squadra: “C’è tantissima qualità nella nostra rosa”.

“Quest’amichevole con la Primavera era importante in vista del debutto in Serie A con la Sampdoria, sarà una partita fondamentale nella quale dovremo misurarci in trasferta contro i blucerchiati. Il test, inoltre, è stato utile per mettere alla prova e migliorare la nostra condizione fisica”. Al termine della partita, chiusa sul 12-0, il centrocampista della Lazio Valon Berisha ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel.

“C’è tanta qualità all’interno della squadra ed il fraseggio è stato buono, per questo siamo riusciti a realizzare tanti gol – ha aggiunto – Il gruppo si è mosso bene, quest’anno stiamo portando tanta pressione nella metà campo avversaria per rubare il pallone e segnare. Questa caratteristica diversifica il nostro gioco rispetto alla prima stagione, per le altre squadre è difficile affrontare una formazione che porta così alto il pressing” (fonte Ansa).