Milan-Chiasso 4-0, Kakà applauditissimo al debutto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 settembre 2013 9:39 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2013 9:39
Milan-Chiasso 4-0, Kakà applauditissimo al debutto (LaPresse)

Milan-Chiasso 4-0, Kakà applauditissimo al debutto (LaPresse)

MILANO – Kakà ricomincia la sua seconda vita in rossonero:

debutto felice, applausi e prime soddisfazioni con la leggendaria maglia numero 22.

Gli è mancato il gol ma il brasiliano gioca bene, si mette al servizio della squadra e manda a rete i compagni.

Sta bene, e’ felice perche’ ‘certi amori non finiscono mai’, si impone sul campo e sembra che gli anni non siano mai passati: cercava la gioia di giocare e sembra che l’abbia ritrovata.

Il Milan sfida il Chiasso in amichevole, si impone per 4-0 ma tutti gli occhi sono per Ricki, acclamato dai tifosi che, con il suo arrivo, coronano un sogno che accarezzavano dal 2009, l’anno dell’addio. ”Il Milan – dice – l’ho trovato molto bene, per me è stato bello giocare.

Mi manca un po’ il ritmo ma il Milan l’ho visto davvero bene. Dobbiamo migliorare ma c’è il margine per farlo. A 31anni s’imparano tante cose, ora riesco a scegliere meglio le giocate e sbagliare di meno”. Allegri cambia modulo dopo la rivoluzione del mercato: Kaka’ si muove dietro le due punte, Matri e Robinho, nel 4-3-1-2.

E’ disinvolto, intelligente, ispira la squadra, si comporta da leader. Al braccio la fascia di capitano lasciata momentaneamente libera da Montolivo impegnato con la maglia azzurra. Dall’altra parte ritrova l’amico Zambrotta. Al 7′ la giocata del campione sblocca la partita.

Assist di Kaka’ per Nocerino che porta il Milan in vantaggio. Il brasiliano e’ al centro del gioco, i compagni lo cercano, e’ protagonista. Al 23′ il raddoppio con Silvestre (uscito per una botta ma niente di grave). Al 40′ il terzo gol del Milan con Robinho.

Per Kaka’ il test finisce al 45′: Allegri cambia e lo risparmia in vista del campionato. Arriva anche il momento di Saponara che segna a quattro minuti dalla fine della partita. Bene anche Matri che colpisce un palo. Soddisfatto Allegri: ”È stata una bella giornata, un buon allenamento, dopo due giorni in cui ragazzi hanno faticato molto. E’ stato un piacere, una bella festa qui a Chiasso, dove ci hanno accolto bene. Oggi Kakà ha giocato più da centrocampista, ora deve ritrovare il ritmo partita. Saponara è rientrato bene, sta bene fisicamente, anche lui ha bisogno di giocare e trovare la condizione”.

”Direi – aggiunge – che tutti i ragazzi hanno fatto un buon allenamento. Abbiamo un ottimo reparto d’attacco, con varie soluzioni per affrontare le partite sempre con giocatori in buona condizione. Giochiamo una volta ogni tre giorni e ci sarà bisogno di tutti”.

La trasferta svizzera segna il ritorno felice di una icona rossonera, di un giocatore che si e’ impossessato del cuore dei tifosi e non solo. Adriano Galliani lo ha riportato a casa per proseguire una storia che non si e’ mai interrotta. Kaka’ fa impennare gli abbonamenti, riaccende l’entusiasmo e con la sua tecnica elegante puo’ fare la differenza. Da domenica si fa sul serio: Kaka’ giochera’ nelle partite che contano.

Il Milan puo’ legittimamente coltivare le proprie ambizioni per lo scudetto. La Champions e’ dietro l’angolo in un girone equilibrato e non semplicissimo.

Allegri ha una squadra competitiva con un potenziale offensivo davvero impressionante. Balotelli, Robinho, Matri, Niang aspettando Pazzini.

Kaka’ e’ il nuovo trequartista al posto di Boateng. Da lui si attendono grandi cose, puo’ riscattarsi dopo gli anni difficili con i blancos e tornare in Nazionale. La sua nuova avventura e’ iniziata nel modo migliore.