Mondiali, Inghilterra: le pagelle di Capello finiscono sul web, i giornali vogliono la ‘testa’ del ct

Pubblicato il 18 luglio 2010 11:59 | Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2010 11:59

Fabio Capello

È polemica in Gran Bretagna per le pagelle di Fabio Capello sui Mondiali in Sudafrica finite su Internet ma senza che lui ne sapesse niente.

I voti sono comparsi sul sito ‘CapelloIndex’, un progetto nato dalla collaborazione tra il Ct inglese e l’amico Chicco Merighi che era stato presentato lo scorso Maggio a Londra. Secondo la stampa inglese, la Football Association si è sempre detta contraria e pare se la sia presa moltissimo quando ha visto in rete i giudizi assai poco lusinghieri che il ct dà sulla performance dei suoi giocatori.

Stando alla Bbc online, se l’è presa molto anche lo stesso Capello, che ha detto di non avere mai autorizzato la pubblicazione ed ha chiesto l’immediata rimozione dei dati dal sito.

Sul ‘CapelloIndex’, in testa alla graduatoria, con un punteggio di 65,77/100, c’è l’uruguayano Diego Forlan, che in Sudafrica è stato proclamato il miglior calciatore dei Mondiali. Seguono dietro di lui i tedeschi Miroslav Klose e Thomas Mueller e gli spagnoli Andres Iniesta e Xavi. Il primo inglese è Steven Gerrard, al 65/mo posto. La Fa ha preso atto dell’arrabbiatura di Capello ed ha pubblicato una nota in cui sottolinea che i rappresentanti del ct faranno i passi necessari perchè il sito venga modificato.

Il ‘Capello Index’ era stato sperimentato per quattro settimane con Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham ma il progetto, che prevedeva ‘pagelle’ anche per il campionato italiano, era stato poi congelato.