Real Madrid-Juventus 2-1: Cristiano Ronaldo doppietta, Giorgio Chiellini espulso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2013 23:25 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2013 23:26
Real Madrid, Cristiano Ronaldo ha steso la Juve con una doppietta (LaPresse)

Real Madrid, Cristiano Ronaldo ha steso la Juve con una doppietta (LaPresse)

MADRID, SPAGNA – Real Madrid-Juventus 2-1, gol: Cristiano Ronaldo 4′ e 27′ (rig), Fernando Llorente 22′.  

PER GUARDARE IL VIDEO CON I GOL DI REAL-JUVE (CLICCA QUI)

PER GUARDARE IL VIDEO CON LA GOMITATA DI CHIELLINI A CRISTIANO RONALDO (CLICCA QUI) 

La Juventus si arrende per 2-1 al Real Madrid al Bernabeu e vede ora seriamente compromesso il suo cammino in Champions League. Il concomitante netto successo del Galatasaray contro il Copenaghen, infatti, relega i bianconeri al terzo posto con 2 punti nel gruppo B alle spalle del Madrid primo con 9 e dei turchi ora secondi con 4.

Una prestazione comunque positiva  quella della Juventus, reduce dal pesante ko contro la Fiorentina, costretta alla resa dinnanzi ad un grande Cristiano Ronaldo e all’arbitro Grafe. Proprio il direttore di gara è risultato a suo modo determinante con almeno due decisioni che hanno penalizzato i bianconeri:

il rigore del 2-1 apparso generoso e l’espulsione di Chiellini in avvio di ripresa del tutto inesistente. Real che non ha impressionato, soprattutto nel secondo tempo quando pur con l’uomo in più ha sofferto le iniziative juventine. Solo nel  finale spazio per mister 100 milioni, Gareth Bale.

Buon primo tempo della  Juventus al Bernabeu, i bianconeri reagiscono con carattere all’iniziale vantaggio del Real Madrid con Ronaldo e tengono il campo a testa alta.

Dopo una fiondata dai trenta metri di Marchisio deviata in angolo da Casillas, la squadra di Ancelotti passa al primo affondo: Di Maria serve Ronaldo in area, difesa juventina non in linea e per il portoghese è un gioco da ragazzi superare Buffon e infilare l’1-0.

La Juve reagisce, trascinata da Tevez pericoloso in almeno un paio di occasioni. Il  momentaneo pareggio bianconero arriva al 22′ con Llorente, abile a ribadire in rete un colpo di testa da posizione defilata di Pogba respinta da Casillas. Passano però solo cinque minuti e Chiellini trattiene in area Ramos su punizione dalla trequarti di Modric, per l’arbitro è rigore tra le proteste bianconere. Dal dischetto Ronaldo non sbaglia e riporta avanti i merengues.

In avvio di secondo tempo l’arbitro Grafe ne combina un’altra, espellendo Chiellini per un fallo su Ronaldo che non era da cartellino rosso. L’inferiorità numerica costringe Conte a togliere Llorente e inserire Bonucci, franando di fatto le speranze di rimonta dei bianconeri.

Il tecnico  juventino poi toglie anche Pirlo, salutato dall’ovazione del Bernabeu, per inserire Asamoah. Il Real forte dell’uomo in più sfiora il terzo gol con Benzema, che a porta vuota calcia fuori su assist di Arbeloa dopo pregevole giocata di Di Maria. La Juve però ci crede e il neo entrato Giovinco impegna Casillas dalla distanza e poi in contropiede viene fermato dalla difesa di casa. Proprio l’ingresso del piccolo attaccante mette in difficoltà il Real Madrid, che nel finale arretra troppo quasi impaurito. La Juve ci prova, ma la stanchezza e l’imprecisione le impedisce di provare l’affondo vincente.

REAL MADRID: Casillas; Arbeloa, Ramos, Pepe, Marcelo; Khedira, Modric, Illarramendi (26′ st Isco); Ronaldo, Benzema (21′ st Bale), Di María (33′ st Morata). A disp.: Diego López, Varane, Coentrão, Carvajal. All. Ancelotti.

JUVENTUS: Buffon; Caceres, Barzagli, Chiellini, Ogbonna (23′ st Giovinco); Vidal, Pirlo (13′ st Asamoah), Pogba; Marchisio; Tevez, Llorente (5′ st Bonucci). A disp.: Storari, Isla, Peluso, Padoin. All. Conte.

Arbitro: Grafe (Ger).

Note: espulso al 4′ st Chiellini (J). Ammoniti Caceres (M), Illaramendi (M), Vidal (J), Modric (M), Ramos (M).