Bologna-Roma, Kolarov su Soriano: rigore dubbio, arbitro non va a vedere il VAR

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Settembre 2019 16:28 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2019 16:28
Rigore Bologna Roma Kolarov Soriano

Bologna Roma, Kolarov ha segnato un gol ed è stato anche lo sfortunato protagonista del rigore assegnato ai padroni di casa (foto archivio Ansa)

BOLOGNA – Episodio da moviola al 53′ di Bologna-Roma con i giallorossi avanti di un gol. Soriano va giù nell’area di rigore della Roma dopo il rientro di Kolarov. A velocità normale sembrava che Kolarov avesse toccato prima il pallone. In ogni caso si tratta di un episodio davvero dubbio che avrebbe richiesto quantomeno un controllo del VAR visto che adesso gli arbitri dispongono di questo prezioso strumento tecnologico ma così non è stato. 

L’arbitro Pairetto ha deciso come si faceva ai vecchi tempi, in tempo reale. Non si è dilungato nel dialogo con i suoi assistenti che si trovavano davanti ai monitor della stanza del VAR, attraverso il silent check, né è andato a visualizzare il monitor di cui disponeva a bordo campo. Insomma si è preso la responsabilità di questa decisione in prima persona. 

Poco prima, la Roma era passata in vantaggio con il “solito” Kolarov. Il terzino sinistro della Roma era andato a segno direttamente su calcio di punizione. Il tiro era talmente ben indirizzato che Skorupski, portiere del Bologna, non ha nemmeno accennato la parata. Non si tratta di una novità perché Kolarov è tra i migliori tiratori di calci piazzati del mondo. La Roma lo sa e sfrutta spesso le sue capacità balistiche. 

Tutto questo dopo un primo tempo che non aveva avuto nemmeno una occasione da gol. La gara è molto bloccata dal punto di vista tattico. 

In questo momento, la situazione di Bologna-Roma è la seguente: 

49′ Kolarov (R), 54′ rig. Sansone (B)

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks (46′ Krejci); Poli, Medel; Orsolini, Soriano, Sansone; Destro. All: Mihajlovic

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert (51′ Zaniolo), Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All: Fonseca

Ammoniti: Florenzi (R), Poli (B), Dijks (B), Tomiyasu (B), Zaniolo (R), Dzeko (R).