Ronaldo in campo contro la sua squadra, Manchester United, piange in tv: “Mi sento tradito”, ora cosa succederà?

Ronaldo in campo contro la sua squadra, il Manchester United: cosa suuccederà? E piange in tv: "Mi sento tradito", la sparata ha fatto scalpore.

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 20 Novembre 2022 - 09:51| Aggiornato il 21 Novembre 2022 OLTRE 6 MESI FA
https://www.blitzquotidiano.it/sport/cristiano-ronaldo-stipendio-al-manchester-united-da-29-milioni-di-euro-a-stagione-con-tanto-di-sgravi-fiscali-3403702/

https://www.blitzquotidiano.it/sport/cristiano-ronaldo-stipendio-al-manchester-united-da-29-milioni-di-euro-a-stagione-con-tanto-di-sgravi-fiscali-3403702/

Ronaldo in campo contro la sua squadra, il Manchester United. E piange in tv: “Mi sento tradito”. La sparata di Ronaldo ha fatto scalpore.

Nell‘intervista con Piers Morgan, il giornalista licenziato dalla tv commerciale inglese perché aveva criticato Meghan Markle, Ronaldo ha affermato che l’allenatore Erik ten Hag ha cercato di costringerlo ad andarsene quest’estate ed ha criticato la mancanza di progressi del club dopo la partenza di Sir Alex Ferguson.

Ronaldo è stato oggetto di speculazioni sulla possibilità di lasciare l’Old Trafford durante l’ultima finestra di trasferimento dopo aver saltato la tournée pre-stagionale dello United in Thailandia ed Australia per motivi personali.

Dopo un pessimo inizio di stagione, Ronaldo è stato relegato in panchina da Ten Hag ma poi si è rifiutato di entrare in campo come sostituto ed ha abbandonato la partita durante la vittoria contro il Tottenham il mese scorso.

Non è stata la prima volta in questa stagione che Ronaldo ha lasciato una partita in anticipo e Ten Hag ha reagito bandendolo dalla squadra per una partita. Il fuoriclasse portoghese è poi tornato in squadra, anche se non ha partecipato alle due partite prima della Coppa del Mondo.

Tuttavia, la tempistica dello straordinario attacco di Ronaldo suggerisce che il 37enne crede di aver giocato la sua ultima partita per il club.

Ten Hag ha detto che le azioni di Ronaldo si erano scontrate con gli “standard e i valori” che voleva fossero seguiti dai suoi giocatori. Il calciatore ha risposto alle critiche dichiarando che non ha nessuna stima per l’allenatore e di sentirsi tradito perché sente che non lo vogliono in squadra già dall’anno scorso.

Nell’intervista Ronaldo ha criticato fortemente la gestione del club da quando Sir Alex Ferguson se n’è andato.

Inoltre, ha criticato il licenziamento da parte dello United di Ole Gunnar Solskjaer a metà gennaio, sostituito da Ralf Rangnick e definito da Ronaldo un non allenatore, così come ha sottolineato che non c’è stato nessun vero rinnovamento sia dal punto di vista tecnologico sia per quanto riguarda le infrastrutture ed i servizi a disposizione dei calciatori.

Ronaldo ha anche attaccato l’ex compagno di squadra dello United, Wayne Rooney, per le critiche ricevute per essersi rifiutato di entrare in campo contro il Tottenham, facendo intendere che lui è ancora un giocatore di alto livello mentre altri sono a fine carriera.

Il comportamento di Ronaldo è stato criticato dall’ex compagno di squadra dello United e opinionista di Sky Sports, Gary Neville, e da Rio Ferdinand, un altro ex membro dello spogliatoio dello United.

Ronaldo è tornato al Manchester United la scorsa estate, 11 anni dopo aver lasciato il club per firmare per il Real Madrid come giocatore più costoso del mondo, ma il club ha vissuto la sua peggiore stagione di sempre in Premier League e non si è qualificato per la Champions League.