Sarri allo Stadium per Juve-Napoli FOTO. Ha seguito la partita da un box

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 31 Agosto 2019 21:49 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2019 21:49
Sarri Juventus Napoli FOTO seguito partita box Stadium

Sarri presente allo Stadium per Juventus Napoli

TORINO – Maurizio Sarri non ha ancora fatto il suo esordio ufficiale sulla panchina della Juventus ma ha voluto comunque esserci per seguire da vicino la prestazione della sua squadra. L’ex allenatore del Chelsea è arrivato allo Stadium insieme al resto della squadra ma ha seguito la partita da un box a lui dedicato. Sarri è reduce da una brutta polmonite e ha preferito seguire la partita al coperto piuttosto che in tribuna autorità insieme a Andrea Agnelli, Paratici e Pavel Nedved. 

Nonostante siamo appena alla seconda giornata, la squadra sembra aver già acquisito la mentalità dell’ex allenatore del Chelsea. Contro il Napoli, la Juve ha espresso un gioco spettacolare fatto di possesso palla e verticalizzazioni geniali. Un’altra nota positiva è la grande intesa tra i tre attaccanti che compongono il tridente offensivo dei bianconeri. 

Sarri ha deciso di giocarsi il big match contro il “suo” Napoli puntando su Szczesny tra i pali (e il portiere polacco lo ha ripagato con alcune parate notevoli come quella su Allan), su De Sciglio come terzino destro, su Alex Sandro come terzino sinistro e su Bonucci e De Ligt al centro della difesa. 

De Ligt è stato lanciato titolare in questa partita di cartello contro il Napoli perché Giorgio Chiellini, schierato titolare a Parma, ha rimediato la lesione del crociato e starà lontano dal campo per almeno cinque mesi. Il giovane olandese ha mostrato personalità e non ha fatto rimpiangere la bandiera bianconera. Bonucci ha giocato bene come al solito. 

Dopo l’uscita dal campo di De Sciglio per infortunio, Danilo ha aggiunto pericolosità offensiva alla squadra in fase di spinta e ha avuto la fortuna di segnare dopo appena 26 secondi dal suo ingresso in campo. 

A centrocampo, hanno giocato benissimo Miralem Pjanic, Blaise Matuidi e Sami Khedira (che comunque si è mangiato qualche gol…). In attacco, promossi a pieni voti Higuain, Ronaldo e Douglas Costa.