Il Sassuolo schianta la Roma, 4-2 con show di Boga e Caputo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Febbraio 2020 22:55 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2020 22:55
Sassuolo schianta la Roma, 4-2 con show di Boga e Caputo

Show di Caputo in Sassuolo-Roma 4-2, la sua doppietta ha messo al tappeto i giallorossi (foto Ansa)

REGGIO EMILIA – Roma in crisi, Sassuolo al settimo cielo. I giallorossi continuano il loro inizio di 2020 da incubo, mentre i neroverdi centrano il loro terzo risultato utile consecutivo allontanando la zona retrocessione. Stasera la partita è stata a senso unico. Il Sassuolo ha chiuso la partita già nel primo tempo sfruttando le lacune difensive, ma anche a centrocampo, della Roma. I neroverdi andavano a cento all’ora e penetravano centralmente come lame nel burro.

Veretout e Cristante hanno giocato molto male, non garantendo copertura alla difesa, ma anche Mancini e Smalling non si sono espressi sui loro livelli abituali. Se l’inglese è riuscito a disinnescare qualche attacco degli avversari, lo stesso non si può dire di Mancini che ha commesso due errori gravissimi sul primo e sul terzo gol degli avversari. 

Sassuolo-Roma 4-2, ai giallorossi non basta il 100° gol di Edin Dzeko. 

Caputo ha sbloccato la partita proprio con un dribbling ai danni di Mancini e con un piazzato che non ha lasciato scampo a Pau Lopez. Poco dopo, è arrivato il secondo gol dello stesso Caputo, a finalizzare una ripartenza perfetta dei padroni di casa. La Roma è andata sotto per tre a zero perché Mancini è salito in ritardo, lasciando Djuricic in posizione regolare. Così l’attaccante del Sassuolo non ha avuto problemi a battere Pau Lopez da due passi. 

Nella ripresa, sfruttando anche il momento di riposo del Sassuolo, la Roma ha provato a rientrare in partita. Prima Dzeko ha preso un palo su sponda di Smalling, poi sul prosieguo dell’azione, lo stesso centravanti bosniaco ha segnato di testa su cross di Lorenzo Pellegrini realizzando il 100° gol con la maglia giallorossa.

Nel momento di massima spinta, Pellegrini commette un fallo ingenuo rimediando la seconda ammonizione e quindi l’espulsione. Ma questa inferiorità numerica, non scoraggia i giallorossi che riescono anche a portarsi sul due a tre. Peres crossa, Boga la prende con la mano, è rigore.

Dagli undici metri, non sbaglia Veretout. La Roma si tira fuori dal match pochi secondi dopo. Peres si perde l’uomo, Boga arriva vicino all’area di rigore, dribbla Pellegrini e batte Lopez con un tiro potentissimo sul secondo palo.