Sci alpino, coppa del mondo: Goggia spettacolo in Val d’Isere, vince anche il SuperG trascinando la valanga rosa

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 19 Dicembre 2021 - 17:22
Sci alpino, coppa del mondo: Goggia spettacolo in Val d’Isere, vince anche il SuperG trascinando la valanga rosa

Sci alpino, coppa del mondo: Goggia spettacolo in Val d’Isere, vince anche il SuperG trascinando la valanga rosa

Sci alpino, coppa del mondo: Goggia spettacolo e azzurre fantastiche sulle piste francesi della Val d’Isere in un SuperG da favola.

Tre  nelle prime quattro. E davanti a tutte una fantastica e travolgente  Sofia Goggia che, con questa vittoria bis (dopo il trionfo di sabato in discesa) allunga in classifica generale. Ora ha 65 punti di vantaggio sulll’americana Shiffrin, quinta al traguardo e in gran dispetto.

Ovvero 635 contro 570.

La valanga rosa dunque ha colpito ancora.  Terza Elena Curtoni, quarta Federica Brignone. Soltanto alla fine è sfumata  una tripletta azzurra, cioè un podio tutto italiano. Un podio che sarebbe stato storico. A rompere le uova nel paniere tricolore ci ha pensato la norvegese Ragnhild Mowinckel, brillante seconda.

Comunque questa vittoria di Sofia Goggia ha un gradevole sapore in più: trattandosi del 16esimo successo in carriera in Coppa del mondo di sci eguaglia la leggendaria Deborah Compagnoni.

Sofia non si ferma mai. In Val d’Isere, in una domenica 19 dicembre che sarà impossibile dimenticare, la campionessa bergamasca ha infilato il suo quinto successo stagionale (3 in discesa libera, 2 in supergigante). Meraviglioso. Ha vinto con il tempo di 1’19”23 stacccando la norvegese di 33 centesimi, la Curtoni di 51 e la Brignone di 52. La Shiffrin a 75 centesimi. La prossima tappa della coppa del mondo è prevista ancora in Francia, nella vicina Courchevel, con due slalom giganti (martedì e mercoledì). Altre gare nelle quali il trio azzurro Goggia-Bassino-Brignone potrà nuovamente essere protagonista.

GIGANTE ALTA BADIA

Sulla Gran Risa è tornato a splendere il norvegese Henrik Kristoffersen. È la sua vittoria numero 24 in carriera. Fantastica la sua rimonta: a metà gara era settimo. Secondo lo svizzero Marco Odermatt (che resta al comando della classifica generale). Terzo l’austriaco Manuel, quarto il connazionale Patrik Feurstein. Quinto l’azzurro Luca  De Aliprandini; ancora non è salito sul podio ma è in netta crescita. In classifica generale, dietro ad Odermatt (533 punti) ci sono Mayer (405) e Kilde (329).