Tennis, Wimbledon: la caduta degli dei, Federer esce ai quarti

Pubblicato il 1 Luglio 2010 1:38 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 12:10

Roger Federer

Il re è nudo: dopo sette anni di dominio assoluto, Roger Federer esce ai quarti di finale di Wimbledon, arrendendosi più ai suoi problemi fisici che non all’avversario di giornata, Tomas Berdych. Questa almeno la giustificazione che lo svizzero – arrabbiato ancor più che deluso – ha fornito al termine dell’incontro vinto in quattro set dal tennista ceco (6-4 3-6 6-1 6-4).

Una vittoria sorprendente, ma inevitabile, amara conseguenza – secondo Federer – del doppio infortunio alla schiena e alla gamba destra. «Non vedo l’ora di tornare a giocare a Parigi e a Londra il prossimo anno – le parole di Roger -. Sono stati due tornei molto frustranti per me. La verità è che in Francia Robin (Soderling) ha giocato magnificamente, qui sono stato io il problema di me stesso. Ora mi fermo, per le prossime due settimane niente tennis».